«Il racconto di un ignorante», Luca Lanzano presenta il suo progetto venerdì 14 ottobre

«Il racconto di un ignorante», Luca Lanzano presenta il suo progetto venerdì 14 ottobre
Mercoledì 12 Ottobre 2022, 13:55
5 Minuti di Lettura

Sabato 15 Ottobre 2022 dalle ore 18:00 Istituto Grenoble di Napoli si terrà la serata di apertura dell'ottava edizione del Premio Fausto Rossano – Festival cinematografico per il Diritto alla Salute. Una serata che farà da cornice al lancio della campagna promozionale e di raccolta fondi a sostegno del progetto di documentario «Il Racconto di un ignorante», scritto e diretto dal regista emergente Luca Lanzano, sul cantautore napoletano Giovanni Wurzburger. Il film è prodotto da Inbilico Teatro e Film e vede la preziosa collaborazione del Premio Fausto Rossano, nonché dell'Istituto Francese Grenoble e dell'Ass. Ecòle Cinema. Saranno presenti l'autore e regista, il protagonista e i produttori. «Il Racconto di un ignorante» è un documentario sulla vita e sulle musiche di Giovanni Wurzburger, detto Alan, cantautore e bluesman napoletano dice il giovane autore Luca Lanzano che per primo ha sentito l'urgenza di raccontare la vita, oltre che la condizione esistenziale, del cantautore. «Quando ho conosciuto Alan per la prima volta è scoccata la scintilla di questo progetto: conoscendolo, sono rimasto folgorato dal suo modo di vivere e di superare ogni difficoltà con la forza di un ventenne, oltre che dalla sua grande generosità nel raccontarsi e nel farsi raccontare».

Così prosegue l'autore del film Luca Lanzano: «Il mio documentario è anche il racconto di un viaggio universale alla ricerca del sé, di una esistenza, e di una voce, autentica e «ribelle” attraverso cui si riflette una generazione di cui oggi viviamo i lasciti; lo spirito libero unito al suo totale rifiuto di ogni forma di omologazione, hanno reso Alan un personaggio riconoscibile e al contempo misterioso, amato e odiato, stimato ma che rischia di essere facilmente accantonato». Ma Alan Wurzburger è tante cose, oltre ad essere un musicista è stato il proprietario dello storico locale «Aret' à Palm'», che tra la fine degli anni novanta e i primi anni duemila fu un punto di riferimento e di aggregazione per moltissimi artisti e avventori napoletani. Un luogo che ha segnato un'epoca e memoria storica di una città da sempre piena di fermento culturale. Le suggestioni e le atmosfere di quel luogo e di quegli anni sono raccontate nel documentario «Aret' à Palm'» realizzato proprio in quegli anni dal regista Andrea Canova che, dopo dieci anni, produce questo nuovo progetto biografico dedicato al cantautore insieme con Ramona Tripodi e Francesca Romana Bergamo per la loro Inbilico Teatro e Film. «Inbilico Teatro e Film ha abbracciato il progetto in fase di sviluppo. Un film di certo non facile da produrre ma che per noi rappresenta una missione. Nei suoi tredici anni di produzione artistica tra cinema e teatro, Inbilico Teatro e film ha sempre sostanziato l'ispirazione ideativa, di impegno civile e del patrimonio artistico culturale e contemporaneo, come raccontano il suo nome e le più recenti produzioni, modulate tra teatro, musica e audiovisivo.» afferma Andrea Canova, che dal Nord si è trasferito a Napoli oltre quindici anni fa: “sono profondamente legato ad Alan: quando arrivai a Napoli per la prima volta, mi prese a lavorare nel suo mitico bar e, tra una pausa e un'altra, girai un piccolo documentario.

« Per me Aret'à Palm' è stata come una famiglia, e per questo ci tenevo a documentare quelle atmosfere e quella dimensione creativa e popolare, tipicamente napoletana, che mi fece innamorare di questa città; ora sono contento di produrre un film che riporterà in luce la biografia e le musiche del cantautore napoletano a cui sono più affezionato. È nostra intenzione occuparci del reperimento fondi per un film che ha un cuore e un'anima e che speriamo presto di riuscire a terminare. Ma non siamo soli, perchè in questa avventura ci sono delle collaborazioni importanti che stiamo costruendo sul territorio e poi c'è la rete di sostenitori che vogliamo far crescere a partire dalla campagna promozionale e di raccolta fondi. «Siamo felicissimi che quest'anno Il Premio Fausto Rossano aprirà la kermesse con una serata ricca di eventi dedicata al film ed al suo protagonista» prosegue Marco Rossano direttore artistico ed ideatore del premio Fausto Rossano: Volevamo creare dopo tanta virtualità un evento in presenza per lanciare la nostra campagna di crowdfunding a sostegno produttivo di quest'opera del giovane Lanzano che ha subito conquistato la nostra associazione. All'interno della serata ci sarà un piccolo reading a cura delle attrici Fabiana Fazio e Ramona Tripodi, vi aspettiamo quindi sabato 15 ottobre, noi siamo molto felici ed anche un po' emozionati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA