Premio San Gennaro Day 2020: da Gigi D'Alessio a Lapo Elkann, ecco i vincitori

Venerdì 25 Settembre 2020 di Gennaro Morra
Alcuni protagonisti del Premio San Gennaro Day 2020: Gigi D'Alessio, Paolo Ascierto, Marisa Laurito e Lapo Elkann

Sarà un’edizione più sobria e attenta al rispetto delle regole anti-Covid, ma non per questo c’è da aspettarsi che sia una serata all’insegna della mestizia. Al contrario, quest’anno più che mai Gianni Simioli, ideatore e mattatore della kermesse, prodotta dalla Jesce sole di Fiorita Nardi e sostenuta dall’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli e Scabec, ha concepito il Premio San Gennaro Day come un momento di evasione da regalare alla città, dopo i tanti mesi difficili contrassegnati dall’emergenza sanitaria. Una convivenza con il virus che si prospetta ancora lunga, ma per una sera i napoletani potranno tornare a far festa, invocando il loro santo protettore: «San Gennà asciutta ‘e lacreme», come recita il claim scelto quest’anno. 

 


E allora anche il cast di questa ottava edizione non avrà nulla da invidiare a quelli delle precedenti. Così, sul palco del Teatro Politeama (le previsioni meteo avverse hanno convinto per quest’anno gli organizzatori a non allestirlo sul sagrato del Duomo della città), domenica 27 settembre a partire dalle ore 20.30, sfileranno personaggi, non solo partenopei, che ogni giorno incarnano la parte positiva e produttiva di Napoli e che, in qualche modo, rappresentano un miracolo terreno, ognuno nel proprio settore. Con questa motivazione generale riceverà la statuetta San Gennaro Day 2020, griffata dai Fratelli Scuotto, il professor Paolo Ascierto, medico e ricercatore, protagonista negli ultimi mesi della battaglia contro il nuovo coronavirus. E poi sarà premiato Gigi D’Alessio, che con il suo nuovo album, Buongiorno, è in vetta a tutte le classifiche di gradimento.
 
Ma sul palco della sala di via Monte di Dio salirà anche Lapo Elkann, rampollo della famiglia Agnelli, che con la sua Fondazione Lapos ha realizzato alcuni progetti per aiutare le famiglie più bisognose della città. Inoltre, riceveranno il riconoscimento Marisa Laurito, Stefano De Martino, la chef Rosanna Marziale, Enzo Chiummariello, Marcello Colasurdo, Alberto Dandolo, Alessio Forgione. E ancora: per la sezione arte sarà premiato Luigi Masecchia, mentre per l’imprenditoria la statuetta andrà a Francesco Andoli (Premio Padolino), Mario e Diego Buonomo, titolari di Kaory Donna e Caban, e alla Sartoria Isaia.
 
LEGGI ANCHE Lapo e Isaia lanciano la t-shirt «Abbracciame» 

«Onorare le eccellenze che si sono distinte in vari settori, dall'imprenditoria alla musica, dal teatro al cinema, dalla scienza alla letteratura mai come quest'anno è il miglior modo per ricominciare a sperare in un futuro più roseo – afferma il direttore artistico, Gianni Simioli –. Un’edizione, questa, più intima, nel rispetto delle normative anti-Covid, ma che non penalizzerà lo spettacolo e la festa».
 
È molto probabile che la serata sia trasmessa in diretta televisiva su Radio Marte Tv, canale 655 del digitale terrestre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA