Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Baia, al parco monumentale la rassegna “Nat’Arte” diretta da Nando Paone

Giovedì 30 Giugno 2022
Baia, al parco monumentale la rassegna “Nat’Arte” diretta da Nando Paone

Domani, venerdì 1° luglio, al parco monumentale di Baia avrà luogo un doppio appuntamento con “TerrArdente natura&ambiente – cultura, arte&spettacolo – enogastronomia”, la rassegna promossa dall'ente parco regionale dei campi Flegrei e organizzata da Artgarage per la direzione artistica di Nando Paone, inaugurata il 18 giugno e che si concluderà domenica 3 luglio. Alle ore 17,30 sarà presentata la mostra d’arte contemporanea “Nat’Arte” che, già nel titolo, riassume l’incontro tra la natura, l’archeologia e l’arte contemporanea a cura del gallerista Franco Riccardo ed è finalizzata alla scoperta del parco.

Saranno sei gli artisti protagonisti dell’evento con le loro opere: Michele Ciardiello, Annalaura di Luggo, Lucia Gangheri, Laura Niola, Carmine Rezzuti e Francesca Volpe. Durante l’evento gratuito, Anna Moriello, Anna Cimmino e Mariachiara Falcone leggeranno testi estratti dalla “Listrarata di Aristofane” a cura di Nando Paone. A seguire, nella serata, alle ore 20,30, sarà di scena il duo napoletano “Totò Poetry Culture” composto dal poeta/performer Gianni Valentino e dal producer/musicista Lello Tramma che per celebrare il 70° compleanno di “Malafemmena” ha lavorato sull'intera produzione poetica firmata da Totò fino a creare un arcobaleno di musica elettronica – digitale e analogica – con cui rendere contemporanei quei componimenti antichi.

Tra atmosfere chill e folk, i versi del principe della risata e del corteggiamento pulsano di suoni futuribili. Manuela Barbato, critica di danza e programmatrice, ha immaginato e proposto ai due artisti una versione danzata di “Tpc”. Nasce così la formula "Totò Poetry Culture - QuaSiDanza", titolo dello spettacolo che traspone in immagini e forti suggestioni coreografiche il lavoro raffinato di Valentino e Tramma.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA