Teatro Trianon Viviani, torna Maurizio de Giovanni con le «conferenze cantate», le lezioni-concerto a più voci

Maurizio de Giovanni ha pensato a uno spettacolo che prende spunto dalle storie delle canzoni della nostra tradizione

Al Trianon Viviani Maurizio de Giovanni riprende il testimone delle «conferenze cantate»
Al Trianon Viviani Maurizio de Giovanni riprende il testimone delle «conferenze cantate»
Lunedì 14 Novembre 2022, 15:20
2 Minuti di Lettura

Al Trianon Viviani, Maurizio de Giovanni riprende il testimone delle «conferenze cantate», le lezioni-concerto a più voci, con una prima assoluta. Venerdì 18 e sabato 19 novembre, alle 21, lo scrittore e drammaturgo partenopeo sarà nel teatro della Canzone napoletana, diretto artisticamente da Marisa Laurito, in qualità di «voce narrante» di «Passione». L’autore di romanzi ripresi anche sul piccolo schermo, come Il commissario Ricciardi, I Bastardi di Pizzofalcone e Mina Settembre, ha pensato a uno spettacolo che prende spunto dalle storie delle canzoni della nostra tradizione. Con il titolo che allude anche alla famosa canzone composta nel 1934 da Ernesto Tagliaferri e Nicola Valente su versi di Libero Bovio, de Giovanni riprende le sofferenze e le gioie, gli umori dell’epoca, i sentimenti, la storia che hanno percorso nelle loro vite, dai quali sono scaturite le melodie conosciute nel mondo:

«Passione è un viaggio – spiega lo scrittore –, un passaggio all’interno della storia della canzone napoletana attraverso le storie delle poesie e dei sentimenti che hanno prodotto, incontrando la musica, questi veri e propri pezzi di cuore: gli autori, quello che hanno provato, le sofferenze e le gioie che hanno percorso nelle loro vite per regalarci i momenti più belli dell’orgoglio di essere nati in questa terra». Sul palco, con la voce narrante di de Giovanni, Marco Zurzolo (sax), Carlo Fimiani (chitarra), Marco de Tilla (contrabbasso) e Marianita Carfora (voce).

© RIPRODUZIONE RISERVATA