L'Arcobaleno napoletano contro il melanoma

Premi a Gigi & Ross e a Rosalia Porcaro

Anna Capasso
Anna Capasso
di Giuliana Covella
Lunedì 28 Novembre 2022, 14:47 - Ultimo agg. 19:13
4 Minuti di Lettura

Prevenzione ma anche ricerca, solidarietà e spettacolo. Tutto all’insegna della sinergia tra associazioni, istituzioni e personalità che si sono distinte per il loro impegno civico e sociale. Torna una delle iniziative più note nell’ambito della nostra regione, giunta quest’anno all’undicesima edizione: musica, cultura, tradizione, sport, istituzioni ed imprenditoria per le eccellenze della Campania con “L’Arcobaleno napoletano”, il premio ideato dall’attrice e cantante Anna Capasso e la cui direzione artistica è affidata al giornalista Diego Paura - che si terrà al Teatro Sannazaro giovedì 1 dicembre a partire dalle 20.

Video

La serata di gala - rigorosamente ad inviti - è organizzata in collaborazione e a sostegno della Fondazione Melanoma onlus, diretta da Paolo Ascierto, oncologo e medico ricercatore dell’Istituto dei Tumori Pascale di Napoli. L’evento vanta - dall’edizione del 2017 - il patrocinio morale del Comune di Napoli. A condurre l’edizione 2022 saranno anche quest’anno Patrizio Rispo, volto noto di “Un posto al sole” e la stessa Capasso. Non mancheranno le “incursioni” dalla sala dello storico amico del Premio, Enzo Calabrese, coadiuvato da Mario Pelliccia. Nel corso della manifestazione dedicata alla memoria di Ileana Bagnaro, scomparsa a 54 anni per un male incurabile, incentrata sulla prevenzione al cancro, saranno consegnati riconoscimenti a personaggi del mondo delle istituzioni, della cultura, dello spettacolo, dello sport, della società civile e dell’imprenditoria che si sono contraddistinti anche fuori dai confini regionali. Come di consueto le premiazioni saranno intervallate da momenti musicali e di comicità. Inoltre, è prevista la tradizionale asta di beneficenza “istantanea” con in palio una maglia ufficiale autografata donata dalla Ssc Napoli.

“Siamo alla undicesima edizione di questa manifestazione voluta con la Fondazione Melanoma - ha detto Anna Capasso, nel corso della conferenza stampa di presentazione - un evento benefico che portiamo avanti con Paolo Ascierto, per divulgare un problema rimasto nascosto per molti anni. Un mostro che affrontiamo ogni giorno purtroppo nelle nostre vite. Il nostro obiettivo è far arrivare il messaggio principale, ossia quello della prevenzione. Prevenire è meglio che curare, come dice un noto slogan. Un evento senza scopo di lucro - ha aggiunto l’artista - chi vuole potrà fare una donazione nella cassetta che sarà all’ingresso nella serata della premiazione. La nostra forza è l’unione, quella di una grande squadra e di una grande famiglia”. Un’importante iniziativa per raccogliere fondi per la ricerca, come ha sottolineato l’assessore comunale alla salute Vincenzo Santagada: “Importante sensibilizzare i cittadini sul fatto che oggi senza la ricerca certe patologie non si possono sconfiggere. Come Comune di Napoli siamo in campo già con diverse iniziative sul tema, come “Salute per tutti” che continua a sensibilizzare la cittadinanza sul territorio”.

Questi i riconoscimenti che saranno assegnati: Premio alla carriera a Gigi Marzullo; Spettacolo a Gigi & Ross; Teatro e serie tv a Rosalia Porcaro; Cinema e fiction a Teresa Saponangelo; Televisione a Francesco Paolantoni; Sport a Marco Maddaloni; Istituzioni a Lucia Fortini; Cultura ad Antonio Parlati; Giornalismo ad Alessandro Iovino; Locale storico d’Italia al Gran Caffè Gambrinus; Tradizione all’estero a Enzo Fiore; Giovane attore rivelazione ad Antonio Orefice; Regia tv a Maurizio Palumbo.

Tra gli ospiti: Rosa Miranda, Marco Zurzolo, Vincenzo Comunale, Matteo Bassetti - targa speciale Achille Ventura, già presidente Canottieri Napoli. Da questa edizione è stato inoltre siglato un accordo con il Comune di San Massimo (Campobasso) per la realizzazione nella cittadina del Molise di una edizione “summer”. Media partner: Capri Event, Novella 2000, Visto, Contatto Tv, Radio Amore. Infine ai premiati e agli ospiti sarà donato un ritratto realizzato da Giuseppe Avolio in arte “Peppart”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA