Santobono, un tappo per salvare vite: ecco l'evento “T'appost charity”

L'inaugurazione dell'evento è prevista il primo dicembre

Santobono, un tappo per salvare vite: ecco l'evento T'appost charity
Santobono, un tappo per salvare vite: ecco l'evento “T'appost charity”
Lunedì 28 Novembre 2022, 11:28 - Ultimo agg. 19:14
3 Minuti di Lettura

Un tappo per fare beneficienza. Un tappo per diventare co-artista di un'opera che può salvare vite: questo è l'evento “Tappost, charity per il Santobono” che si terrà il 1° dicembre alle ore 10.30 presso l’Auditorium del Mann di Napoli.

Organizzato dalla fondazione sostenitori ospedale Santobono Ets in collaborazione con l’artista Luigi Masecchia e la sua associazione Tappost, con la speciale collaborazione all’iniziativa dell’azienda ospedaliera Santobono Pausilipon, del Mann e di Gesac, società di gestione degli aeroporti di Napoli e Salerno, raccoglie fondi per il finanziamento del progetto «Umanizzazione pittorica della Syncope Unit» destinata al reparto di Cardiologia dell’ospedale pediatrico Santobono Pausilipon di Napoli.

Focus dell’evento è l’esposizione di 3 pannelli contenenti 3 parti dell’opera d’arte “I Love Napoli”, donata dall’artista di fama internazionale Luigi Masecchia alla fondazione dei medici dell’ospedale pediatrico di Napoli. I pannelli, dopo la conferenza, saranno posizionati all’ospedale Santobono, al Museo Archeologico e in Aeroporto, qui potranno essere riempiti di “tappi a corona metallici riciclati” da chiunque voglia partecipare all’iniziativa diventando, di fatto, co-autore dell’opera insieme all’artista e ai ragazzi dell’Associazione Tappost.

L’opera sarà venduta all’asta il 16 gennaio 2023 e l’intero ricavato sarà destinato alla fondazione per il finanziamento del progetto di umanizzazione destinato alla cardiologia pediatrica.

Video

Oltre al presidente della fondazione sostenitori ospedale Santobono Ets Ugo de Luca, al direttore della fondazione Emanuela Capuano e all’artista Luigi Masecchia, che racconteranno dell’iniziativa, saranno presenti il direttore del Mann Paolo Giulierini, il direttore generale dell’Aorn Santobono Pausilipon Rodolfo Conenna, l’amministratore delegato di Gesac Roberto Barbieri, il primario di cardiologia pediatrica del Santobono Pausilipon Gingiacomo Di Nardo e Sally Gallotty della Sally Galotti healt design autore del design del progetto di umanizzazione della Syncope Unit al Santobono. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA