Palermo, chiuso locale: dentro ballavano in 300

Giovedì 19 Agosto 2021
Palermo, chiuso locale: dentro ballavano in 300

Come in discoteca, senza rispetto delle norme anti Covid. Trecento persone sono state sorprese a ballare all'interno di un noto locale di Palermo sul mare trasformato in discoteca, in violazione delle le norme anti Covid. I finanzieri del comando provinciale di Palermo, con i poliziotti della divisione amministrativa di sicurezza della questura, hanno chiuso per 5 giorni e multato il locale Casa Cuba di via Messina Marine dove 300 clienti stavano partecipando ad una festa pubblicizzata sui social.

Il party illegale/ Le disparità che generano sfiducia nello Stato

Sardegna, ragazzi positivi al rientro dalla vacanza: «Dall'isola all'isolamento». Coperti da una sola dose di vaccino

Affollamenti, balli abusivi e anche lo schiuma-party: il Ferragosto senza regole

I controlli sono scattati la sera del 17 agosto. Il titolare della struttura e l'organizzatore dell'evento sono stati multati con una sanzione da 400 a 1.000 euro oltre alla chiusura. Le forze dell'ordine, intervenute con l'ausilio di un cane antidroga, hanno anche multato un cliente trovato in possesso di sostanze stupefacenti ai fini del consumo personale. Altre sostanze stupefacenti sono state trovate nel corso dei controlli nelle adiacenze del locale. Sono scattati anche i controlli sul possesso del green pass.

 

Ultimo aggiornamento: 20 Agosto, 10:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA