Vesuvio, salvato un gattino: ora è la mascotte del parco e si chiama Lapillo

Il micio si era incastrato nel motore di un'auto: provvidenziale un bigliettino sul parabrezza

Lapillo, il gattino salvato sul Vesuvio
Lapillo, il gattino salvato sul Vesuvio
di Francesca Mari
Venerdì 2 Dicembre 2022, 15:57 - Ultimo agg. 7 Dicembre, 11:01
2 Minuti di Lettura

Pugno duro per gestire il Vesuvio, cuore tenero di fronte ad un gattino in pericolo. Il commissario dell’Ente parco nazionale del Vesuvio, Agostino Casillo, ha salvato un gattino incastrato nel motore della sua auto parcheggiata nel giardino del Palazzo Mediceo di Ottaviano, sede dell’Ente.

Decisiva è stata la presenza sul parabrezza della sua auto di due bigliettini scritti da una sconosciuta in cui si invitava il conducente a non mettere in moto l’auto, poiché un gattino era incastrato nel motore e piangeva.


Così il commissario Casillo, aiutato dai collaboratori, ha salvato il gattino che ora è la mascotte del giardino del Palazzo Mediceo.

Video

«L’abbiamo messo in salvo - dice Casillo - e ora è con mamma gatta nel giardino del Palazzo. Abbiamo deciso di chiamarlo Lapillo. Vorrei ringraziare pubblicamente la persona che ha lasciato i bigliettini sull’auto, purtroppo non ho il suo contatto. Volevo anche informarla che il gattino è sano e salvo e sta bene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA