Casapound, due poliziotti feriti negli scontri per lo sgombero del circolo futurista abusivo di Casalbertone

Giovedì 20 Gennaio 2022
Casapound, due poliziotti feriti negli scontri per lo sgombero del circolo futurista di Casalbertone

Salgono a 6 i poliziotti feriti durante le operazioni di sgombero dei locali dell'Inps occupati abusivamente del circolo Futurista di Casapound in via degli Orti di Malabarba, in zona Casalbertone - Portonaccio. La polizia è entrata in azione alle 6 in ausilio ai Vigili urbani dello Spe e del Gssu, ma era già attesa da decine di persone, per lo più con i volti coperti, che si sono fatte trovare all'arrivo degli agenti in assetto da ordine pubblico. Lancio di fumogeni, cariche da parte dei manifestanti di estrema destra, decisi a resistere e a non allontanarsi dall'ingresso dello stabile, e respingimenti da parte degli agenti, due dei quali sono stati feriti e portati in ospedale. Danneggiata un'auto della polizia locale.

Due attivisti di Cpi, tra cui Luca Marsella, già consigliere a Ostia, sono stati fermati durante gli scontri di stamani dalla polizia e poi rilasciati. Il circolo era attivo nel territorio da ormai 13 anni. Per Marsella "ogni forma di dissenso viene repressa" e  a Roma facendo riferimento alle ultime manifestazioni di piazza ricorda, "ci sono decine e decine di occupazioni, ma il sindaco si accanisce contro una delle poche in cui non sventola bandiera rossa".

 

Ben diverse le motivazioni secondo la Prefettura. "Il provvedimento - spiegano da Palazzo Valentini - nasce da un sequestro preventivo già adottato alcuni mesi fa dall'autorità giudiziaria e al quale si è deciso di dare esecuzione non solo perchè non c'è un uso abitativo dell'immobile ma poiché i locali stessi erano adibiti ad altri scopi". In particolare, i Vigili urbani avevano scoperto che non solo all'interno dei locali di proprietà dell'Inps vi era un circolo ricreativo ma gli spazi venivano utilizzati come deposito e stoccaggio di una attività imprenditoriale di tipo edile. 

Video

Il piano sgomberi a Roma, dunque, viaggia su due linee diverse: per le occupazioni di stabili da parte di nuclei e famiglie a scopo alloggiativo, la strategia obbligata anche dalla più recente normativa, è quella di trovare agli occupanti "fragili" e con reali necessità una sistemazione alternativa e di non utilizzare la forza pubblica, come avvenuto la scorsa estate per liberare l'edificio di viale del Caravaggio. Discorso diverso là dove non ci sono motivi di fragilità. Come per i futuristi di Casal Bertone. 

Casapound, Virginia Raggi: «Acquisiremo l'edificio di via Napoleone III e ne faremo alloggi popolari»

Intanto, però, la lista degli immobili da recuperare a Roma scorre anche in base anche ad altri decreti di sequestro prevenitvi emessi dall'autorità giudiziaria. Sul tavolo del prefetto Matteo Piantedosi un'altra occupazione di Cpi, la più importante: quella della sede nel grande palazzo di via Napoleone III all'Esquilino. Mentre in corso sono i censimenti di altre realtà fuorilegge, a partire dall'ex clinica Valle Fiorita e dal palazzo di viale delle Province. Resta, invece, aperto il nodo Spin Time occupato, regno delle feste abusive. 

Duro il commento di Italia Celere, il sindacato di polizia: «Non vogliamo sentire parlare di scontri come fossimo due bande rivali - spiega il segretario Andrea Cecchini - Noi siamo lo Stato. Parliamo di 50 persone travisate con i caschi, armati con tirapugni e altro, protetti con protezioni plastiche dalla testa ai piedi, con bomboni e fumogeni ad aspettare solo 30 uomini del Reparto Mobile per uno sgombero, spostati sul posto in fretta e furia». Uno degli agenti feriti, un caposquadra del Reparto Mobile, sarebbe stato proprio colpito in volto con un tirapugni e avrebbe riportato la frattura del setto nasale oltre a una profonda ferita sull'osso zigomatico e dovrà essere operato all'Umberto I.

GUALTIERI - «Esprimo la mia solidarietà alle forze dell'ordine e alla Polizia locale, è una violenza inaccettabile. Noi andremo avanti sulla strada della legalità, non ci faremo intimidire e proseguiremo su questa strada. Faccio un plauso alle forze dell'ordine per il loro intervento ed esprimo la mia vicinanza agli agenti feriti e la condanna ferma di questi atteggiamenti violenti che per noi sono inaccettabili». Lo ha detto il Sindaco di Roma e della Città Metropolitana, Roberto Gualtieri, a margine della presentazione dei nuovi bus Cotral al Capolinea Partenze di Anagnina, assieme al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in merito allo sgombero del circolo di CasaPound a Casalbertone.

Ultimo aggiornamento: 17:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA