Lombardia zona arancione, Fontana: «Bene, ma non è liberi tutti»

Venerdì 27 Novembre 2020
Lombardia zona arancione, l'annuncio di Fontana su Twitter: ora pronti a riaprire i negozi

La Lombardia da zona rossa a zona arancione: l'ordinanza sarà firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, e sarà in vigore dal 29 novembre. Una misura che era stata anticipata in giornata anche dal presidente della Regione Attilio Fontana, ricordando che la novità riguarderà tra l'altro le scuole e i negozi. In effetti i dati regionali continuano a migliorare: i ricoverati sono in calo sia nei reparti normali (-127) che in terapia intensiva (-9). Resta ancora alto il numero dei decessi, +181 in un giorno, ma com'è noto questo è l'ultimo dato a scendere.

Covid, l'Iss: «Indice Rt nazionale sceso a 1,08, dieci regioni ancora a rischio alto. Incidenza resta elevata»

Fontana: «Non è liberi tutti»

«In una situazione in cui il virus c'è ed è ancora pericoloso, dobbiamo ribadire ed insistere perché quei comportamenti attenti e rispettosi delle regole devono essere ancora mantenuti. Bisogna far capire a cittadini che non è iniziata la stagione del liberi tutti». Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, durante un punto stampa, confermando che da domenica la Lombardia diventerà zona arancione. «E una notizia molto positiva - ha aggiunto il governatore - dobbiamo consolidarla e fare ancora passi avanti. Bisogna innanzitutto dire grazie ai lombardi, perché se ciò si è ottenuto è grazie al rispetto delle norme che in queste settimane sono state mant

 

Nuovo Dpcm, coprifuoco. Zampa: «A Natale resta alle 22». Conte: «Regioni, oggi novità sui colori»

Toscana zona arancione, ecco cosa cambia dal 4 dicembre: oggi 1.117 nuovi casi e 66 morti

Più volte il governatore aveva chiesto al governo di riconoscere la zona arancione, come del resto lo aveva chiesto anche il leader della Lega Matteo Salvini. E proprio con Fontana e Salvini si è tenuta oggi una riunione in Regione chiesta dai consiglieri leghisti per fare chiarezza sulla campagna vaccinale antinfluenzale in Lombardia. «È stato detto che le dosi consegnate sono oltre due milioni, ma di fatto in alcune zone della Lombardia sembrano non esserci e i vaccini somministrati ai cittadini sono molti di meno», è stato osservato dai consiglieri durante l'incontro. Notizie positive arrivano dal Pio Albergo Trivulzio di Milano: su 129 tamponi eseguiti sul personale soltanto 3 i casi accertati. Meno bene la situazione in alcune province, in particolare quella di Monza. «Siamo tuttora in una situazione di grande emergenza perché il livello di pazienti Covid positivi ricoverati è elevatissimo e siamo molto lontani da una situazione di recupero della normalità» ha detto oggi il direttore generale dell'Asst Monza Mario Alparone, salutando i medici e gli infermieri dell'Esercito Italiano che verranno impiegati in due ospedali della Brianza. Sul fronte dello sport, infine, Aleksey Miranchuk dell'Atalanta è stato trovato positivo al Covid: dovrà stare in isolamento.

Video

 

 

Ultimo aggiornamento: 28 Novembre, 08:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA