Lecce, mamma seppellisce il neonato appena partorito nel giardino della villa

Sabato 30 Marzo 2019
Culle

Rintracciata nelle scorse ore in un paese vicino a Gallipoli, in provincia di Lecce, dove recentemente ha trovato lavoro, è indagata per infanticidio ed occultamento di cadavere, per avere seppellito il figlioletto appena nato nel giardino della villa in cui, fino allo scorso dicembre, aveva lavorato come badante.

Lecce, febbre a 38, va in ospedale: «E' solo un virus intestinale». Dimessa, muore dopo due ore

Si tratta di una giovane moldava, di 22 anni, trasferitasi nel Salento subito dopo avere partorito e poi seppellito il neonato, nato durante lo scorso Natale a Cirò, in provincia di Crotone.

La ragazza ha ammesso di avere nascosto il corpicino del figlio in una busta e di averlo sepolto nel giardino della villa, perché - a suo dire - nato già morto. Gli approfondimenti che saranno eseguiti sui risultati dell'autopsia chiariranno se la giovane abbia detto la verità anche riguardo la morte del neonato.
C.Tad.

Ultimo aggiornamento: 17:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA