Bari, pregiudicato salta da un balcone all'altro, sfonda una finestra e muore: aperta indagine

Sabato 3 Aprile 2021
Bari, pregiudicato salta da un balcone all'altro, sfonda una finestra e muore: aperta indagine

La Procura di Trani ha aperto un fascicolo sulla morte di un pregiudicato 30enne di Corato, in provincia di Bari, deceduto ieri dopo aver sfondato la porta finestra di un'abitazione mentre saltava da un balcone all'altro di una casa all'altra per un gioco estremo.

Bari, medico violinista suona per i neonati: la ninna nanna conquista tutti

Dopo aver sfondato un infisso si sarebbe accasciato al suolo per poi morire. L'ipotesi è che l'uomo fosse sotto gli effetti di stupefacenti, per dirlo si aspetta l'autopsia e gli esami tossicologici disposti dal pm che si occuperà del caso.

Bari, uomo ucciso in strada, ragazza di 17 anni confessa: «Sono stata io, voleva uccidere me e mamma»

Secondo una prima ricostruzione fatta dagli agenti del commissariato di Corato, l'uomo si sarebbe arrampicato sui tetti di una palazzina nel quartiere Belvedere e sarebbe saltato tra un balcone e l'altro. Il 30enne è prima entrato e uscito da un appartamento e poi ha tentato di introdursi in un'altra casa forzando una finestra.

Una volta all'interno dell'appartamento, trovatosi di fronte a una donna con due figli minorenni spaventati che sono usciti in strada a chiamare aiuto, si è accasciato ed è morto probabilmente a causa di un malore.

Ultimo aggiornamento: 22:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA