Carne di nutria al bar, scoperta choc a Mantova: denunciato titolare che aveva nel surgelatore due carcasse

Domenica 12 Settembre 2021
Carne di nutria al bar, scoperta choc a Mantova: denunciato titolare che aveva nel surgelatore due carcasse

Due carcasse intere di nutria all'interno del surgelatore. E l'abitudine di servire questo tipo di carne ai clienti, trattandola come una materia alimentare qualsiasi. Nel freezer a pozzetto, infatti, la carne di nutria era tenuta accanto ad altri cibi e prodotti, anch'essi privi di tracciabilità, destinati a finire nei piatti degli avventori. Una scoperta sconcertante quella fatta dei carabinieri di Marmirolo, un piccolo comune della provincia di Mantova in Lombardia, e del  Nucleo Antisofisticazioni e Sanità (NAS) di Cremona. L'uomo, un barista di 42 anni, è stato denunciato per «commercio di sostanze alimentari nocive».

Prosciutto cotto, ritiro massiccio per rischio listeria: ecco le marche che lo vendono

La nutria è un animale che non può essere usati per il consumo umano, come disciplinato dalle circolari interministeriali. Per questo, i militari hanno sequestrato non solo le carcasse ma anche oltre trenta chili di prodotti, ormai infestati e contaminati, per il successivo smaltimento. Oltre ad essere stato denunciato, il barista ha ricevuto una multa da 4.500 euro per il mancato rispetto delle procedure «HACCP» (Hazard Analysis and Critical Control Points che può essere tradotto in «sistema di analisi dei pericoli e punti di controllo critico»). Per il bar è stata richiesta la sospensione dell'attività all'ATS Valpadana.

Ultimo aggiornamento: 13 Settembre, 11:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA