​Vaccini in chiesa, iniziate le iniezioni in 300 parrocchie della Sicilia: «Iniziativa unica»

Sabato 3 Aprile 2021
Vaccini in chiesa, iniziate le iniezioni in 300 parrocchie della Sicilia: «Iniziativa unica»

Durante le festività pasquali si può andare in chiesa per la funzione religiosa, ma anche per il vaccino. Da oggi 300 parrocchie della Sicilia sono diventate centri dove si somministra il farmaco anti Covid. Una scelta prevista dal protocollo d'intesa sigrato tra il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, e la Conferenza espiscopale siciliana. Le vaccinazioni sono iniziate alle 8 del mattino e le chiese rimarranno aperte senza interruzioni fino alle 18.30. Non sono state registrate file e si prevede che saranno nelle parocchie di Palermo e provincia saranno vaccinate almeno 1339 persone, di cui 716 solo nel capoluogo.

Boom di prenotazioni

Si sono prenotati 5867 cittadini che hanno un'età compresa tra i 69 e i 79 anni. «È un'iniziativa finora unica in Italia, che ha valore etico oltre che pratico – commenta Musumeci – e raggiunge direttamente i siciliani che desiderano vaccinarsi mentre partecipano alle celebrazioni Pasquali nella giornata del Sabato Santo». «È un messaggio di speranza che intendiamo inviare alla vigilia di Pasqua – dice il presidente della Cesi e arcivescovo di Catania, Salavatore Gristina – e, al tempo stesso, occasione di prossimità e solidarietà verso le persone più fragili, nella tradizione della Chiesa che vuole essere una comunità che promuove la salute delle persone».

 

 

Ultimo aggiornamento: 19:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA