Adolescente uccide con una chiave inglese un 15enne: «Temeva dicesse alla fidanzata della loro relazione»

Venerdì 8 Gennaio 2021 di Alessia Strinati
Matthew Mason

Picchia brutalmente un ragazzo di 15 anni con una chiave inglese perché temeva che raccontasse alla sua fidanzata della loro relazione. Matthew Mason, 19 anni, è stato condannato per aver picchiato a morte Alex Rodda, 15 anni, e aver poi abbandonato il corpo in un bosco ad Ashley, Cheshire, Inghilterra. 

Il due ragazzi avevano una relazione segreta, ma il 19enne era fidanzato ufficialmente con una ragazza. Il timore che il 15enne potesse raccontare della loro relazione alla giovane e che uscisse fuori la sua omosessualità hanno spinto Madon a compiere il folle gesto. Il 19enne ha attirato il 15enne in un bosco con una scusa, ma avrebbe avuto già in mente il delitto. Il ragazzo ha dichiarato invece di aver iniziato una discussione che sarebbe poi culminata in una rissa.

L'autopsia ha poi rivelato che Alex è stato colpito almeno 15 volte e non per legittima difesa. Dopo il delitto lo studente universitario ha lasciato la scena ed è andato in un pub dove ha incontrato alcuni amici. Solo quando è stato ritrovato il corpo del 15enne per Mason sono scattate le manette, come riporta anche la stampa locale. Decisive nelle indagini sono state le testimonianze degli amici della vittima che hanno raccontato della relazione segreta tra i due ragazzi. 

Ultimo aggiornamento: 20:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA