Bielorussia, l'appello degli eurodeputati: stop arresti oppositori, liberateli

Mercoledì 21 Luglio 2021
Bielorussia, l'appello degli eurodeputati: stop arresti oppositori, liberateli

«Condanniamo gli ultimi arresti da parte del regime di Minsk dei difensori dei diritti umani e attivisti di spicco della società civile». Lo affermano in una nota dichiarazione congiunta il vicepresidente del Parlamento europeo Heidi Hautala (Verdi, Finlandia) e la presidente della sottocommissione per i diritti umani Maria Arena (S&D, Belgio). «Uffici e case private sono stati perquisiti la scorsa settimana in un nuovo attacco diffuso contro i diritti umani, organizzazioni educative e civiche, enti di beneficenza e giornalisti - precisa la nota.

 

 

Tra i molti detenuti ci sono il vincitore del Premio Sacharov Ales Bialiatski, l'avvocato del centro per i diritti umani Viasna, Uladzimir Labkovich, e sua moglie Nina Labkovich e il difensore dei diritti umani Valiantsin Stefanovich». Hautala e Arena si dicono «profondamente preoccupati per i loro diritti, salute e benessere» e chiedono «alle autorità in Bielorussia di rilasciarli immediatamente, così come tutti i difensori dei diritti umani, gli attivisti della società civile, i giornalisti e i prigionieri politici detenuti». Le due eurodeputate chiedono al regime di Lukashenko di «cessare immediatamente le violazioni dei diritti umani e delle libertà fondamentali». e propongono alla Ue di prendere «in considerazione ulteriori misure restrittive contro il regime».

Ultimo aggiornamento: 22 Luglio, 10:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA