Dengue, in India 70 morti in 7 giorni e scuole chiuse: cos'è la malattia che spaventa il Paese

Martedì 31 Agosto 2021
Dengue, in India 70 morti in 7 giorni e scuole chiuse: cos'è la malattia che spaventa il Paese

Adesso l'epidemia Dengue sta spaventando davvero l'India. Ieri sera il governo ha deciso che tutte le scuole dello Stato indiano dell'Uttar Pradesh rimaranno chiuse da oggi fino al 6 settembre. La decisione è stata presa per provare ad arginare l'avanzata del virus che si traduce in una febbre contagiosa e mortale. Dalla settimana scorsa, infatti, la misteriosa malattia ha ucciso più di 70 persone di cui molti bambini. Il ministro alla salute dello Stato, Jai Pratap Singh, ha negato a lungo i dati, sostenendo di non avere la certezza per parlare di dengue.

Le autorità sono state criticate per la negligenza, per avere minimizzato l'insorgere dei casi, e per non avere lanciato l'allarme in tempo. Dopo che, ieri, il governatore Yogi Adityanath ha affermato che si tratta di dengue, questa mattina anche il sottosegretario alla salute Amit Mohan Prasad ha ammesso che «anche se stiamo ancora cercando di identificare la causa precisa, tutti i sintomi fanno pensare alla dengue».

Variante Delta raddoppia i rischi di malattia grave e di ospedalizzazione, ma doppia dose di vaccino protegge

Denque, che cos'è la febbre trasmessa dalle zanzare

Di origine virale, la dengue è causata da quattro virus molto simili (Den-1, Den-2, Den-3 e Den-4) ed è trasmessa agli esseri umani dalle punture di zanzare che hanno, a loro volta, punto una persona infetta. Non si ha quindi contagio diretto tra esseri umani, anche se l’uomo è il principale ospite del virus. Il virus circola nel sangue della persona infetta per 2-7 giorni, e in questo periodo la zanzara può prelevarlo e trasmetterlo ad altri. Nell’emisfero occidentale il vettore principale è la zanzara Aedes aegypti, anche se si sono registrati casi trasmessi da Aedes albopictus.

La dengue è conosciuta da oltre due secoli, ed è particolarmente presente durante e dopo la stagione delle piogge nelle zone tropicali e subtropicali di Africa, Sudest asiatico e Cina, India, Medioriente, America latina e centrale, Australia e diverse zone del Pacifico. Negli ultimi decenni, la diffusione della dengue è aumentata in molte regioni tropicali. Nei paesi dell’emisfero nord, in particolare in Europa, costituisce un pericolo in un’ottica di salute globale, dato che si manifesta soprattutto come malattia di importazione, il cui incremento è dovuto all’aumentata frequenza di spostamenti di merci e di persone.

 

Sintomi e diagnosi

Normalmente la malattia dà luogo a febbre nell’arco di 5-6 giorni dalla puntura di zanzara, con temperature anche molto elevate. La febbre è accompagnata da mal di testa acuti, dolori attorno e dietro agli occhi, forti dolori muscolari e alle articolazioni, nausea e vomito, irritazioni della pelle che possono apparire sulla maggior parte del corpo dopo 3-4 giorni dall’insorgenza della febbre. I sintomi tipici sono spesso assenti nei bambini. La diagnosi è normalmente effettuata in base ai sintomi, ma può essere più accurata con la ricerca del virus o di anticorpi specifici in campioni di sangue.

 

 

La rabbia della popolazione

Nei giorni scorsi, l'epidemia, particolarmente aggressiva nel distretto di Firozabad, aveva scatenato la rabbia della popolazione contro il Dipartimento della salute dello stato, il più grande e popoloso del paese. Le autorità sono state criticate per la negligenza e per avere minimizzando l'insorgere dei casi, e di non avere lanciato l'allarme in tempo. Reporter di vari media hanno visitato la zona e smentito la versione ufficiale, rivelando che la gran parte delle vittime ha riportato febbre molto alta, disidratazione, mal di testa, e un improvviso calo delle piastrine, sintomi noti della Dengue.

 

 

Secondo il quotidiano Times of India 72 bambini sui 135 attualmente ricoverati al Medical College di Firozabad sono in condizioni molto gravi, e almeno la metà di loro mostra i sintomi inequivocabili della dengue. I medici hanno rivelato che solo nelle ultime 24 ore sono morti 12 bambini. «La situazione in molti distretti è allarmante», denuncia Manish Asija, membro dell'assemblea legislativa dello stato, che afferma che le «inondazioni e la mancanza totale di misure minime di sanificazione e igiene sono la causa della disastrosa diffusione della dengue». 

 

Ultimo aggiornamento: 1 Settembre, 12:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA