Gerusalemme capitale, oggi l'Onu vota la risoluzione contro la decisione di Trump

ARTICOLI CORRELATI
Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite voterà oggi la bozza di risoluzione presentata dall'Egitto per respingere la decisione annunciata il 6 dicembre dal presidente americano Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele e di volervi trasferire l'ambasciata di Washington. «Qualsiasi decisione e azione che si presume di aver alterato il carattere, lo status o la composizione demografica della Città santa di Gerusalemme non ha effetto legale, è nulla e deve essere revocata in conformità con le pertinenti risoluzioni del Consiglio di sicurezza», si legge nella bozza di risoluzione. Nel documento viene anche chiesto di risolvere lo status di Gerusalemme attraverso i negoziati e di «respingere profondamente le recenti decisioni sullo status di Gerusalemme». Gli Stati Uniti non vengono mai menzionati. La bozza di risoluzione chiede anche agli Stati membri delle Nazioni Unite di non spostare le proprie ambasciate o missioni diplomatiche a Gerusalemme.

Intanto, dopo il lancio di razzi da Gaza di ieri sera nel sud di Israele, questa notte l'aviazione dello stato ebraico ha attaccato «sei obiettivi di Hamas nel nord della Striscia, compresi un campo di addestramento e infrastrutture del terrorismo». Lo ha riferito il portavoce militare, sottolineando che «Hamas è la sola responsabile per la situazione a Gaza. L'esercito - ha aggiunto - prende con la massima serietà il lancio dei razzi verso le comunità israeliane e non consentirà alcun danno ai cittadini di Israele».
Lunedì 18 Dicembre 2017, 10:01 - Ultimo aggiornamento: 19 Dicembre, 14:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-12-18 19:01:55
donald john trum non mi sembra tanto lungo allora com'è che quando il platinato firma, mostrando poi il documento che fossero le tavole della bibbia, arzigogola per mezz'ora??? comunque israele ha lo stesso atteggiamento americano per quanto riguarda l'invasione degli altri paesi!!!!!
2017-12-18 15:12:32
L'ONU, sempre più asservita ai mussulmani e agli arabi. Si pensi che nella dichiarazione dei diritti umani, per non mettere i paesi mussulmani fuori legge, l'ONU, in fondo alla dichiarazione dei diritti, votò una postilla che esonerava i paesi mussulmani ad applicare tali diritti. essa diceva più o meno così: tutti i paesi devono osservare i diritti umani, salvo diversi usi adottati in singoli paesi dettati da principi religioso . E adesso, dietro pressione dei mussulmani vorrebbe votare una risoluzione contro gli USA, CHE E' ANCHE IL MAGGIOR FINANZIATORE di questa istituzione internazionale che non serve più a niente e che costa un sacco di miliardi di dollari. Ma facciano il piacere.

QUICKMAP