Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Putin, chi sono i fedelissimi che formano il suo cerchio magico: da Oreshkin e Kovalev, che potrebbe diventare il suo successore

Giovedì 12 Maggio 2022 di Gianluca De Rossi
Putin, il successore e il 'cerchio magico': chi sono Oreshkin e Kovalev

Vladimir Putin, un uomo solo al comando della Russia? Sembrerebbe di no, perché attorno allo zar c'è un "cerchio magico", ma molto ristretto. Ma chi sono i fedelissimi di Putin e che ruolo hanno nella guerra che la Russia sta portando nel cuore dell'Ucraina? I nomi che gli esperti fanno nelle ultime ore sono due: Maksim OreshkinDmitry Kovalev. E, per alcuni, tra queste due figure di spicco così vicine a Putin potrebbe celarsi il potenziale prossimo nome del presidente della federazione russa, il successore dello zar. 

 

La Finlandia annuncia l'adesione alla Nato. «Russia pronta a operazioni ad alto rischio». E ora tocca alla Svezia

Lavrov: «Non vogliamo la guerra in Europa, ma niente minacce militari a Russia»

 

Il 'cerchio magico' di PutinOreshkin e Kovalev

Maksim Stanislavovich Oreshkin

È un economista russo: è l'esperto a cui si affida Putin per rispondere alle sanzioni occidentali. Un politico, banchiere e manager di 39 anni il cui sguardo è rivolto sempre di più alla Cina. Oreshkin, infatti, ha svolto un ruolo di primo piano nelle banche d’investimento russe, e a 34 anni era già ministro dello sviluppo economico della Russia e consigliere del presidente Putin. A lui dal 9 maggio scorso lo zar ha affidato il timone per portare il sistema produttivo e finanziario russo lontano dall'occidente, dal dollaro e dall'euro, riscrivendo le regole degli scambi con i Paesi ostili, soprattutto quelli dell’Unione europea, e per portare la Russia in quello che ora viene considerato il porto più sicuro: la Cina, per favorire gli scambi commerciali in rubli e yuan.

Oreshkin, che guida da lunedì scorso quel team di personalità economiche di punta deciso da Putin con un decreto ad hoc, composto da Elvira Nabiullina, governatrice della Banca di Russia, Anton Siluanov, ministro delle Finanze, e Maxim Reshetnikov, ministro dello Sviluppo, è finito nella lista dei "cattivi" della Gran Bretagna, in quanto presidente dell'emittente pubblica russa Pervyj Kanal (Primo Canale), il network d'informazione più seguito nel Paese.

 

Dmitry Kovalev

Per il New York Post è lui il possibile successore di Vladimir Putin: il 36enne, membro dell'amministrazione presidenziale, è stato visto lunedì scorso a fianco dello zar dopo la parata del Giorno della Vittoria. E questa loro conversazione è stata vista da molti come un possibile futuro passaggio di consegne, dato che Putin, è noto, mantiene le distanze da tutti.

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 19:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA