Covid, sciopero della fame a Montecitorio, dopo malore il deputato Trancassini si fa male al piede

Martedì 27 Ottobre 2020

Sciopero della fame con incidente per uno dei tre deputati-ristoratori di Fdi, cui si è aggiunta Augusta Montaruli, che sono in presidio permanente e sciopero della fame a Montecitiorio in protesta contro le chiusure decise nell'ultimo Dpcm. Nella notte Paolo Trancassini, titolare del ristorante 'La Campana', considerato il più antico di Roma, ha avuto un mancamento mentre era in un bagno della Camera e si è fatto male a un piede.

Dpcm, botti e fumogeni in piazza, protesta ultrà, i ristoratori si dissociano

Ora va in giro per Montecitorio su una sedia a rotelle spinta dal collega Salvatore Caiata, in attesa di un esame radiografico all'arto offeso. «Abbiamo dormito lì. Mi sono fatto male quando, verso le quattro, sono andato in bagno», dice Trancassini indicando i divanetti di uno dei corridoi che portano al Transatlantico. «Non ce ne andiamo e non smettiamo lo sciopero della fame fino a quando Conte non viene qui e ci dice che ritira le chiusure serali dei ristoranti», aggiunge. Conte riferirà in Parlamento giovedì sulle misure previste dal Dpcm.

Contro il coprifuoco per bar e ristoranti, sciopero della fame dell'onorevole reatino Paolo Trancassini

Ultimo aggiornamento: 14:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA