Battisti, figlia Aldo Moro annuncia: «Faccio causa allo Stato, ex br in giro per il mondo e noi in agonia»

6
  • 238
Dopo l'arresto di Cesare Battisti torna a parlare Maria Fida Moro, figlia di Aldo Moro, che ha annunciato in un video diffuso su Youtube azioni legali contro lo Stato italiano. «Insieme a mio figlio Luca ho dato mandato al nostro legale, avvocato Valerio Vartolo, di intraprendere una serie di azioni legali nei confronti dello Stato italiano per i danni innumerevoli ed ingiustificati, morali e materiali riguardanti il caso Moro - spiega - Mentre ex brigatisti facevano i vacanzieri in giro per il mondo noi vivevamo una solitaria agonia ad oggi lunga quarantuno anni».

L'ex Br Lojacono: «L'Italia non ha mai chiesto mia estradizione. L'ergastolo? Lo accetterei in Svizzera»
Battisti, 30 terroristi latitanti: 14 in Francia, dossier sul tavolo di Salvini: «Vado da Macron»


«Lo Stato italiano deve essere chiamato pesantemente in causa a rispondere delle proprie 'inadempienzè - aggiunge Maria Fida Moro - Le vittime sembrano proprio non interessare allo Stato tranne che per qualche applauso nelle ricorrenze di rito. Lo Stato non si è limitato a voltarci le spalle, ma ci ha trattato, nel migliore dei casi, con indifferente sufficienza. È dunque giunta l'ora che questo Paese, che era anche il nostro, faccia la figura orribile che si merita agli occhi di tutto il mondo».
Lunedì 21 Gennaio 2019, 11:59 - Ultimo aggiornamento: 21-01-2019 17:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-01-21 18:27:11
meglio tardi che mai....però bisogna che si prenda atto dell'involuzione politica del paese.Nel 1948 la dc, guidata da un grande statista quale DE GASPERI, di cui l'italia rimpiangerà in eterno la mancanza di personaggi analoghi, pose un forte argine al comunismo salvando letteralmente il paese dall'immane catastrofe in cui avrebbe rischiato di essere trascinata dall'alleanza"fronte democratico popolare" propenso ad entrare nell'orbita dell'URSS.L'anticomunismo resse e fu sicuramente uno dei motori che avviò la rinascita sociale ed economica del paese fin quando nuove spinte cosidette democratiche , rivendicazioni da parte di sindacati sempre più agguerriti e dentro le stanze del potere, portarono a riconsiderare coalizioni di partiti contrastanti per ideali e programmi di governo. L'italia cadde nel periodo più buio della sua storia democratica: terrorismo rosso,nero, omicidi politici fra cui quell'orrendo del presidente della dc ALDO MORO. Cominciò un confusionario periodo politico e parallelamente il nostro lento ed irrefrenabile declino ,debito pubblico compreso. I comunisti atei divennero cattocomunisti ,la dc allo sbando s i lasciò coinvolgere nel nascente pd insieme ai comunisti redenti e neo benpensanti: un impasto davvero mostruoso! la presenza della sinistra antagonista ha condizionato pesantemente la giustizia ,la scuola e tante istituzioni che forse avrebbero dovuto proteggere ancora il paese dal declino. Nessuna meraviglia allora che oggi ancora certe frange del paese, fortemente influenzate dalla sinistra, siano perdoniste nei confronti di crimini commessi dal terrorismo rosso e cerchino di gettare oblio sulle gesta criminali di affiliati ad organizzazioni e partiti ai limiti se non nell'ambito della sinistra comunista.
2019-01-21 17:09:10
mo si è svegliata .
2019-01-21 17:01:29
Naturalmente , Battisti non ci azzecca assolutamente NULLA con l'iniziativa della Moro , come si può leggere nell'articolo...
2019-01-21 15:33:04
Salvini va da Macron che lo accogliera a braccia aperte
2019-01-21 14:16:15
Hanno ragione i figli di chi tramite terroristi, hanno sofferto per la morte dei loro cari, e si devono sentir raccontare da politicizzati ce magistratura collusi e corrotti complice di terroristi di ogni colore a cominciare dai vecchi , oggi ANPI, che scendono apertamente a difesa di questi assassini. Ancora oggi picciotti di mafia e terroristi rossi invocano la non galera a vita per assassini, si preoccupano dello stato incurante delle carceri ,, ma non fanno niente per rimodernarle, o costruirne di nuove nooo loro pensano alla TAV, e a altre inutili costruzioni per favorire industriali e aziende di mafie.

QUICKMAP