Leva obbligatoria, Trenta gela Salvini: «Solo un'idea romantica, servono professionisti»

Leva obbligatoria, stop della Difesa a Salvini: «Idea romantica»
ARTICOLI CORRELATI
14
  • 496
Per Salvini «un dovere» da ricordare ai ragazzi, per Trenta solo «un'idea romantica». L'ipotesi del ritorno della naja divide i ministri di Interno e Difesa del governo gialloverde. A ritenere che l'idea non sia «più al passo con i tempi» è la ministra Elisabetta Trenta, contraria all'ipotesi di Salvini, rilanciata ieri, sul servizio militare o civile obbligatorio. Il parere del dicastero della Difesa è che si tratti di «un'idea romantica, ma i nostri militari sono e debbono essere dei professionisti e su questo aspetto è d'accordo anche Salvini».

LEGGI ANCHE ----> Premiare la capotreno anti rom

 


Proprio la «professionalità delle forze armate italiane» è una delle qualità più apprezzate dei nostri militari a livello internazionale, ribadiscono fonti dello Stato Maggiore della Difesa, ricordando che già in diverse occasioni il generale Graziano aveva espresso la sua posizione sulla leva obbligatoria. Il vicepremier ha però rilanciato con un sondaggio social ai suoi follower su twitter, riscuotendo numerosi commenti entusiastici: «Reintrodurre il servizio militare e civile per ricordare ai nostri ragazzi che, oltre ai diritti, esistono anche i doveri. Siete d'accordo?», chiede Salvini, il quale ieri aveva sottolineato dal suo punto di vista l'aspetto pedagogico: «per i nostri ragazzi e le nostre ragazze così almeno impari un pò di educazione che mamma e papà non sono in grado di insegnarti».

Se l'idea dovesse concretizzarsi in futuro, in Europa l'Italia si riallineerebbe sul tema con altri Paesi europei come Germania, Finlandia, Danimarca, Austria e Svezia, mentre in scia ad una proposta simile c'è anche la Francia di Macron. E le nuove generazioni tornerebbero così ad indossare per alcuni mesi divise ed anfibi dopo diversi anni di stop: risale al 2004, ad opera del governo Berlusconi, l'abolizione del servizio militare obbligatorio. In seguito sono state diverse le proposte avanzate durante le varie legislature che si sono succedute. Lo stesso leader leghista non è nuovo all'idea del ripristino dell'obbligatorietà. Lo scorso febbraio aveva anche depositato in Parlamento un disegno di legge per reintrodurre il servizio di leva su base regionale per sei mesi, anche per aiutare ad affrontare i pericoli del terrorismo: «Penso che di fronte a rigurgiti razzisti e alla minaccia del terrorismo, un esercito di leva sia meglio per la democrazia», aveva detto.

Anche in quel caso, però l'allora ministro della Difesa, Roberta Pinotti, si disse subito contraria alla proposta. «Un servizio di leva obbligatorio, civile o militare ma soprattutto militare servirebbe anche a integrare i ragazzi che sono venuti qui dall'altra parte del mondo e che cresceranno con l'amore per l'Italia», erano state le parole di Salvini già sei mesi fa. In seguito la Regione Veneto ha anche depositato una proposta di legge per avviare un servizio di leva di otto mesi per ragazzi e ragazze tra i 18 e i 28 anni. Ma c'è anche chi, come il vicepresidente del Senato Ignazio La Russa, ricorda che «esiste una legge voluta da me da ministro della Difesa del governo Berlusconi, che dà la possibilità di far vivere ai giovani che lo desiderano, la vita militare per tre settimane. Prima di discutere di leva obbligatoria il governo potrebbe tornare a finanziare questa legge», ha spiegato proponendo «un allungamento a 40 giorni, magari da svolgere durante le vacanze estive». Nettamente contrario il senatore Pietro Grasso, leader di Leu: «Commentiamo le sparate di Salvini solo quando si traducono in Disegni di Legge,senza abboccare alle provocazioni continue. Lo voglio vedere votare per la leva obbligatoria: noi saremo contro, come la maggioranza del Paese».
Domenica 12 Agosto 2018, 12:48 - Ultimo aggiornamento: 13 Agosto, 08:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2018-08-13 08:36:00
Il sogno di tutti i dittatori avere gente che lavora gratis.Ho fatto il militare ho regalato mesi della mia vita,sprecati.Un mondo di comandi stupidi,di regole illogiche,di sopraffazioni.Solo persone dotate di poco spirito critico e di autostima possono accettare un'idea del genere.Il militare lo deve fare quello a cui piace,e ha la professionalità.
2018-08-12 22:13:23
L'errore è stato quello di averla eliminata, ma unicamente sotto il profilo sanitario. La leva infatti costituiva uno screening sanitario per i giovani, che oggi è venuto a mancare. Chi se ne preoccupa? Ma all'epoca, la Legge la votarono tutti i gruppi politici, o quasi, perchè questo era il volere delle famiglie italiane. Ora si vorrebbe riproporla? Assurdo! E per cosa? per insegnare ai giovani la convivenza e il senso civico? Mi sembra ridicolo. La convivenza è già presente ampiamente nei giovani d'oggi, e il senso civico può essere insegnato dai genitori, dal sistema scolastico e, soprattutto, dal comportamento dei politici come Salvini....La proposta di riapertura del servizio di leva obbligatorio temo sia invece solo un primo passo di Salvini verso un'idea di militarizzazione del Paese. Un Potere forte, di tipo fascista, d'altronde si ottiene aumentando in primis gli organici delle FF.OO ( Salvini ha già provveduto!) e poi militarizzando quando più è possibile la popolazione. Salvini sta pensando anche alle divise scolastiche, ai saggi di ginnastica di mussoliana memoria, agli slogan tipo Dio, Patria e Famiglia; Fede illumina. Amore abita. Pace amministra. Onore adorna. Ecc. ecc. Diamogli tempo: è solo all'inizio!
2018-08-12 21:24:34
Io ho fatto la naja ma sono contrario alla reintroduzione. Il motivo è semplice, non serve. Le teste calde che facevano il servizio militare obbligatorio rimanevano tali anche dopo. A me sembra più il voler sfruttare la forza lavoro gratuitamente facendo fare alle giovani leve lavori fatte da personale esterno come pulizie, servizio mensa, piantone ecc. I valori, il rispetto, la disciplina sono tutte cose che i giovani dovrebbero apprendere dalla scuola e non dalla leva.
2018-08-12 20:15:39
Bravo matteo .....rivogliamo il servizio di leva dopo la scuola obbligatoria o!!!!! Piu uomini meno nerds
2018-08-12 19:12:01
Il servizio andrebbe ripristinato come era ai miei tempi(5 novembre 1962-aprile 1964).Impegnerebbe i giovani,gli darebbe una formazione professionale e un senso alla loro esistenza nel servire la Patria. Compatisco chi afferma che trattasi di "cazzata".Se l'avesse fatta ai miei tempi,certamente lo avrebbero raddrizzato a dovere e ora la penserebbe diversamente.

QUICKMAP