Battipaglia: terminata la riqualificazione del Castelluccio, ecco il restyling

Venerdì 11 Maggio 2018 di Marco Di Bello
Battipaglia: terminata la riqualificazione del Castelluccio, ecco il restyling

Sembra pronto a vivere una nuova vita il Castelluccio di Battipaglia. Sono stati quasi ultimati, infatti, i lavori di ristrutturazione iniziati ormai nel 2015. Le sale dell’edificio, rimesse a nuovo dopo che il maniero era stato praticamente ridotto a una rovina, adesso splendono nuovamente.
 

 

A mostrarli orgoglioso è il proprietario, don Ciccio Santese, che da quando ha iniziato l’opera ha sempre espresso grande gratitudine verso la commissione straordinaria. La mattina del 26 novembre 2014, infatti, la città di Battipaglia si svegliò orfana di una parte del castello. Il simbolo della città, dopo un’attività di pulizia dell’area, era crollato anche a causa della condizioni di fatiscenza. A quel punto, sull’onda dell’indignazione che attraversò la città, la commissione straordinaria che amministrava la città si mosse per vincolare il palazzo storico: «La Commissione Regionale per il Patrimonio Culturale della Campania, su proposta della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio della Provincia di Salerno, ha sancito l’interesse storico-artistico del “Castelluccio” di Battipaglia».

Nei mesi successivi, poi, furono avviati i lavori di consolidamento dell’edificio, la cui costruzione risale all’XI secolo d.C. Già ristrutturato agli inizi del Novecento, il Castelluccio negli ultimi anni si era ormai ridotto ormai a un rudere e persino i solai erano crollati. Il noto costruttore Ciccio Santese, in accordo con gli uffici del Settore tecnico e con la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio della Provincia di Salerno ha avviato i lavori di rifacimento. Molti nel frattempo hanno storto il naso sui materiali scelti per la riqualificazione, ma per il momento Battipaglia può finalmente godersi il suo simbolo.

Ultimo aggiornamento: 12 Maggio, 06:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA