Cava de' Tirreni, troppe criticità:
cambia ancora il piano sosta

Sabato 4 Dicembre 2021 di Valentino Di Domenico
Cava de' Tirreni, troppe criticità: cambia ancora il piano sosta

Il piano sosta, varato lo scorso 30 settembre dal consiglio comunale, com’era prevedibile dopo il vespaio di polemiche che erano divampate per gli aumenti che ne erano conseguiti, nei prossimi giorni subirà una profonda trasformazione. Nelle scorse ore, infatti, la giunta comunale guidata dal sindaco Vincenzo Servalli, si è riunita per rivedere il piano sosta. Al momento da Palazzo di Città non trapela ancora nulla, anche perché i dettagli dell’operazione saranno illustrati lunedì mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale prenderanno parte il sindaco Vincenzo Servalli, l’assessore alla viabilità Germano Baldi e i vertici della Metellia Servizi, la controllata del Comune di Cava de’ Tirreni che gestisce la sosta sul territorio cavese. «In queste settimane di sperimentazione – ha dichiarato l’assessore Baldi – abbiamo raccolto tutte le critiche e le proposte che sono giunte dai cittadini, in particolare dai residenti delle frazioni, e dai commercianti. Senza snaturare gli obiettivi che ci siamo posti, ovvero quello di decongestionare il centro cittadino per migliorare la qualità dell’ambiente riducendo il traffico passivo e aumentare la rotazione nei parcheggi in favore del commercio, abbiamo ritenuto di apportare dei correttivi molto significati al provvedimento e che illustreremo, con dati alla mano, lunedì in conferenza stampa. Inoltre- ha proseguito l’assessore Baldi – sarà prestata ancora maggiore attenzione alle persone con disabilità, alle donne incinte e agli anziani». Il rincaro delle tariffe per la sosta nelle scorse settimane ha suscitato non pochi malumori. E proprio in un clima di tensioni il momento clou è stato il danneggiamento di ben ventinove parcometri in diverse zone del centro cittadino. Ora, dopo una fase di studio, l’amministrazione è tornata sui suoi passi rivedendo al ribasso gli aumenti. «Con queste modifiche sostanziali al piano sosta, oltre a venire incontro alle esigenze dei cittadini e del mondo del commercio – ha spiegato il sindaco Vincenzo Servalli- cerchiamo di costruire un sistema di parcheggi più equilibrato e che ci consente di avere un maggiore rispetto dell’ambiente nel centro cittadino e allo stesso tempo di non penalizzare chi vuole sostare». Secondo indiscrezioni, le modifiche attuate al piano sosta a quanto pare dovrebbero prevedere un ritocco dell’aumento delle tariffe soprattutto per l’area più a ridosso del centro storico, dove il costo orario della sosta dovrebbe scendere a 1 euro e 50, una maggiore possibilità di frazionare il pagamento della sosta, e il ritorno della fascia gratuita all’ora di pranzo. Le novità dovrebbero riguardare anche gli abbonamenti per la sosta, sia dei residenti, che delle diverse categorie professionali. 

Ultimo aggiornamento: 09:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA