Noleggiano auto all'aeroporto di Dubai
con i suoi dati, la vittima sporge denuncia

Sabato 17 Aprile 2021 di Nicola Sorrentino
Noleggiano auto all'aeroporto di Dubai con i suoi dati, la vittima sporge denuncia

NOCERA INFERIORE. Con i suoi dati noleggiano un'auto a Dubai, da utilizzare in aeroporto. Un nocerino sporge denuncia per tentata truffa a suo danno. E' solo una delle tante denunce raccolte dalla Procura di Nocera Inferiore per una moltitudine di truffe di natura informatica di cui restano vittime, nell'ultimo periodo, diverse persone residenti nell'Agro nocerino sarnese. Una di queste ha riguardato un uomo di 36 anni, che ai carabinieri ha denunciato di aver ricevuto una mail da parte di una società di noleggio auto, con la quale gli veniva comunicato di aver effettuato una prenotazione per il noleggio di un'auto all'aeroporto di Dubai. La vittima, non avendo effettuato alcuna prenotazione perchè si trovava a Nocera Inferiore, aveva rapidamente effettuato un controllo sul sito della società per verificare l'effettiva esistenza di quella prenotazione. Nel rivolgersi all'agenzia, in un secondo momento, aveva spiegato di non aver bloccato alcuna automobile. Da lì la denuncia alle forze dell'ordine, anche dietro consiglio dell'agenzia, nella quale la vittima ha disconosciuto il noleggio dell'auto e il furto dei suoi dati per effettuare, a sua insaputa, la prenotazione per disporre della vettura. Ai carabinieri ha spiegato che in passato si era rivolto all'agenzia per noleggiare veicoli per motivi di lavoro. Negli ultimi mesi, il raggiro informatico con le truffe che vengono consumate con l'appropriazione indebita di dati sensibili è finito in molte denunce all'attenzione della Procura nocerina. Quelle maggiormente diffuse vedono, infatti, la sottrazione di dati da conti correnti e carte prepagate, che vengono poi utilizzati per acquistare all'insaputa dei titolari. Ma non mancano furti d'identità, pure denunciati a polizia e carabinieri, attraverso i social, con foto rubate dai profili e utilizzati per crearne di nuovi, ai quali molto spesso vengono associati collegamenti a contenuti a sfondo sessuale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA