Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Premio Fabula a Bellizzi:
dopo Cassioli tocca ad Aka7even

Venerdì 3 Settembre 2021
Premio Fabula a Bellizzi: dopo Cassioli tocca ad Aka7even

Fabula, il festival della scrittura dei ragazzi, ieri ha incontrato Daniele Cassioli, l'altleta cieco dalla nascita, considerato il più grande sciatore nautico paraolimpico di tutti i tempi.

Il campione mondiale si è raccontato alla platea di giovani senza filtri, esordendo così: «Lo sci nautico è stato un ripiego. Volevo giocare a calcio ma non avendo la visione di gioco ho dovuto scegliere una strada alternativa. Cosa sogno? Più sport per tutti i ragazzi, anche con disabilità. A me ha aiutato, non ho più forza d’animo degli altri, ma poter fare attività mi ha regalato il senso di libertà, maggiore conoscenza del mio corpo, lo spazio delle cose belle. Quando ero piccolo ero molto arrabbiato perché cieco, ma poi ho capito che arrabbiarmi di più non mi avrebbe regalato la vista: è stato quello il momento in cui ho deciso di dedicarmi allo sport».


Le domande si sono susseguite, la baby platea si chiede come si fa a salire sul podio pur avendo un handicap. «La vera vittoria è dare il meglio di sè, non arrivare primi. Cassioli non si è mai risparmiato, raccontando anche di tutte le volte in cui, negli spogliatoi, è inciampato in una protesi di qualche collega o addirittura si è ritrovato a parlarci prima di capire che accanto non c’era una persona in carne e ossa.

Protagonista di questa sera, Aka 7even, tra i finalisti della 20esima edizione del talent show «Amici». Il suo vero nome è Luca Marzano, di origini napoletane, ha solo 20 anni ed una forte passione per la musica. Il suo nome d'arte ricorda un tragico evento di cui è stato protagonista, a sette anni è stato in coma per sette giorni, ma quell'evento gli ha permesso di riconoscere l’importanza di non mollare e di vivere appieno ogni istante della vita.

Video

L’appuntamento con Aka 7even è alle 19.30 e più tardi anche nell’Area Spettacolo.

Sul palco salirà anche Giulia Muscariello, la diciottenne di Cava dei Tirreni, insignita della medaglia al valor civile, che perse una gamba per evitare che la sua migliore amica venisse investita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA