Stazione nel degrado. Dopo la denuncia del sindaco al via gli interventi di restyling

di Carmela Santi

Rete Ferroviaria Italiana è pronta ad un intervento di riqualificazione della stazione Vallo della Lucania – Castelnuovo Cilento. L’azienda ha risposto ai solleciti del sindaco di Vallo della Lucania, Antonio Aloia.

Nei giorni scorsi, attraverso una nota, il primo cittadino aveva espresso preoccupazione per la situazione di degrado in cui si trova lo scalo, “tra i più produttivi della Provincia di Salerno, baricentrico rispetto al territorio Cilentano, al servizio di un centro importante come Vallo della Lucania, sede di Tribunale, di Ospedale di primo livello, di scuole di ogni ordine e grado e di altri importanti servizi”.

“Ai giorni nostri – aveva evidenziato Aloia – non è più tollerabile la perdurante presenza di barriere architettoniche e l’assenza di ascensori che ostacolano l’accesso ai binari da parte di persone anziane e disabili. Così come non è presentabile, agli occhi dei numerosi visitatori che passano per questa stazione per raggiungere le mete turistiche del Cilento, lo spettacolo di una illuminazione tanto scadente e di elementi di arredo antiquati e fatiscenti, dando impressione di progressivo abbandono e decadenza del sito”.

La risposta di Rfi non si è fatta attendere: l’azienda ha preannunciato un importante intervento di restyling che porterà all’abbattimento delle barriere architettoniche e all’installazione di due ascensori; al miglioramento dell’accessibilità ai treni con l’innalzamento del primo marciapiedi; al miglioramento del decoro con interventi al fabbricato viaggiatori, al sottopassaggio e ai servizi igienici; ed ancora è previsto l’ammodernamento dell’illuminazione, degli impianti di informazione, l’installazione di tornelli e di un impianto di videosorveglianza. Gli interventi dovrebbero prendere il via nel mese di aprile.
Domenica 15 Aprile 2018, 13:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP