Zitromax, Cricelli: «Antibiotico introvabile a causa di un errore. L'azitromicina non va assunta contro il Covid»

Il presidente della Società italiana di medicina generale: è indicato per il trattamento delle infezioni acute delle vie respiratorie causate da batteri

Giovedì 13 Gennaio 2022 di Valentina Arcovio
Zitromax, Cricelli: «Antibiotico introvabile a causa di un errore. L'azitromicina non va assunta contro il Covid»

«L'azitromicina non andrebbe né prescritta dal medico, né venduta in farmacia e né assunta se già a disposizione a casa, come trattamento contro l'infezione Covid-19». Sono chiare e cristalline le parole di Claudio Cricelli, presidente della Società italiana di medicina generale, consapevole che questo comune antibiotico è ora introvabile in moltissime farmacie italiane.

 

Zitromax, l'antibiotico più prescritto (usato per curare il Covid) è introvabile in Italia: dove trovarlo a Roma

 

Dottore, cos'è lo Zitromax?

“E' il nome commerciale dell'azitromicina, un buon antibiotico che ormai usiamo da più di 20 anni, indicato per il trattamento delle infezioni acute delle vie respiratorie causate da batteri. E' importante sottolineare che, come qualsiasi antibiotico, la sua efficacia è solo contro i batteri e non contro i virus, come quello dell'influenza o Sars-CoV-2. Il trattamento prevede la somministrazione di tre pillole, una al giorno per tre giorni».

Se non funziona contro l'infezione Covid-19, allora perché è diventato introvabile?

«A causa della diffusione di un errato pseudoprotocollo contro Covid-19. All'inizio della pandemia, infatti, si era diffusa questa abitudine di contrastare i sintomi del Covid-19, come la febbre alta, utilizzando gli antibiotici. Ma questo psuedoprotocollo è stato smentito: Covid-19 è un'infezione virale e l'antibiotico è praticamente inutile. E' successo qualcosa di simile anche con l'idrossiclorochina, una farmaco usato dai malati di artrite reumatoide. All'inizio si pensava potesse essere utile contro Covid-19 e il farmaco è iniziato ad andare a ruba. C'è stato un periodo di tempo che il farmaco era introvabile e molti malati di artrite reumatoide, che ne avevano bisogno per davvero, ne sono rimasti sprovvisti. Un fenomeno simile ora sta accadendo per l'azitromicina».

Quali sono gli effetti collaterali dell'assunzione inappropriata dello Zitromax?

«Come tutti gli antibiotici può avere effetti collaterali, come disturbi gastrointestinali, ovvero la diarrea; cefalea; sensazione di stanchezza; può scatenare reazioni allergiche alla pelle; e può danneggiare il fegato. Quando si prescrivono, infatti, si fa una valutazione costi-benefici: se sono utili per sconfiggere un batterio, gli effetti collaterali possono essere considerati accettabili; se non servono a nulla si crea un danno e basta. Ma certamente quello che possiamo considerare come il macro-problema dell'utilizzo improprio degli antibiotici, compresa l'azitromicina, è lo sviluppo della resistenza batterica. In pratica, l'assunzione inappropriata può favorire l'insorgenza e la diffusione di batteri che hanno 'imparato' a difendersi dagli antibiotici. Quindi si rischia di perdere inutilmente un'arma che può invece rivelarsi indispensabile contro i batteri».

Cosa possiamo fare ora per contrastare quest'assunzione inappropriata dello Zitromax da parte delle persone con Covid-19?

«Bisogna seguire le linee guida che dicono chiaramente 'no alla prescrizione di antibiotici contro Covid-19'. Ai pazienti raccomando di non assumere nulla senza il consiglio del medico, anche se nell'armadietto dei farmaci dovessero ritrovare una scatola di azitromicina acquistata in passato e mai usata. Così come i cortisonici, gli antibiotici non sono un trattamento 'fai da te'. Oltre a essere inutili contro Covid-19, possono rivelarsi dannosi per la salute».

Quali sono i farmaci che possiamo assumere a casa contro i sintomi di Covid-19?

«Qualora ce ne fosse bisogno, gli unici farmaci che si possono prendere sono antipiretici per controllare la febbre alta e antidolorifici per i dolori articolari».

 

 

 

 

 

Video

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 16:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA