Padre in coma per il Covid non sa della morte della figlia 38enne a causa del cancro

Mercoledì 4 Agosto 2021
Padre in coma per il Covid non sa della morte della figlia 38enne a causa del cancro

In bilico tra la vita e la morte a soli 50 anni, ricoverato in coma per complicazioni legate al contagio Covid, mentre sua figlia a causa di una cancro terminale si è spenta il 30 luglio scorso. È questa la tragica storia raccontata al Liverpool Echo da Susan Morris, 56enne di Widness, nord Inghilterra, moglie di David e mamma di Debbie scomparsa a soli 38enne.

Quattro giorni fa è partita una raccolta fondi per aiutare la sfortunata famiglia. Sono già stati donati sulla piattaforma GoFoundMe oltre 4500 sterline che serviranno a celebrare i funerali di Debbie in programma questa settimana.

La storia della malattia di Debbie

I primi malesseri della ragazza si sono presentati a dicembre, il giorno della vigilia di Natale. La 38enne, che soffriva da sempre di gravi problemi di apprendimento, ha iniziato ad accusare al fianco sininstro dei forti dolori addominali e da quel momento ha smesso di mangiare e di bere fino a perdere oltre quattro chili in pochi mesi. I genitori di Debbie decisero quindi di rivolgersi ai medici. «Abbiamo fatto avanti e indietro per gli ospedali per Debbie. Non sapevano cosa c'era che non andava in lei ed era arrivata al punto in cui non poteva prendere la sua medicina per i suoi problemi alla tiroide ed è allora che mi sono davvero preoccupata», ha raccontato al quotidiano inglese Susan Morris.

Norovirus, il virus della pancia che potrebbe diffondersi in combinazione con la variante Delta da settembre

Susan ha quindi raccontato il giorno in cui ha saputo che sua figlia era gravemente malata: «Ho chiamato il dottore e gli ho detto che era un vero disastro. Si è ammalata violentemente. È stato davvero terribile».

Il primo giro di analisi approfondite i medici hanno ipotizzato che si potesse trattare del morbo di Crohn. Ma dopo analisi più approfondite è stato chiaro che si trattava di una colite ulcerosa e di un cancro terminale nella vescica, nel colon, nel fegato e nei linfonodi», ha proseguito la donna. «Ho sentito qualcuno urlare ma non mi ero reso conto che ero io».

La chemioterapia era un'opzione, ma avrebbe aggiunto solo giorni o settimane alla vita di Debbie e avrebbe comunque sofferto molto. Susan e suo marito, David, 50 anni, decisero quindi di portare a casa Debbie. Purtroppo il 30 luglio intorno alle 3:30 Debbie si è spenta per sempre. «Ero accanto a lei. L'ultima cosa che le ho detto è stata 'notte notte tesoro, ti amo' e lei ha risposto 'ti amo anch'io'», ha concluso il racconto.

Tumore, nuova scoperta: trovato meccanismo che porta il cancro ai bambini. Terapia in arrivo

La malattia del marito

Susan ha quindi raccontato di suo marito attualmente in coma dopo aver contratto il Covid e del fatto che ancora non sa che sua figlia è morta. «È devastante che sia in coma e non sappia di Debbie. Stiamo aspettando di vedere cosa succede ma non posso perdere mio marito, ho già perso mia figlia», ha proseguito Susan Morris.

Kathy Griffin: «Ho il tumore ai polmoni. Senza il vaccino sarei stata ancora peggio»

© RIPRODUZIONE RISERVATA