Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Kim Kardashian indossa l'abito di Marilyn Monroe: «A dieta per mesi e 14 ore per tingermi i capelli». Il look che infiamma il Met Gala

Martedì 3 Maggio 2022 di Costanza Ignazzi
Kim Kardashian indossa l'abito di Marilyn Monroe al Met Gala: «A dieta per mesi e 14 ore per tingermi i capelli»

Un mese di dieta ferrea a proteine e verdure, tuta sauna due volte al giorno e tanto, tantissimo tapis roulant. Così Kim Kardashian è diventata Marilyn per una sera, ma non una sera qualunque: quella del Met Gala 2022, dove la socialite ha indossato lo stesso vestito che l'attrice sfoggiò nel 1962 per cantare "Happy Birthday" a Kennedy.

Met Gala 2022, tutti i look e le pagelle: Kim Kardashian cme Marilyn Monroe (9). «Dieta ferrea per entrarci». I Ferragnez deludono (7), Blake Lively centra il tema (9)

L'abito dei sogni

Sì, proprio lo stesso: quello che era conservato al Ripley's Believe It Or Not Museum in un caveau al buio con temperatura e umidità fissa e che non era stato mai indossato da nessun'altra a parte Marilyn Monroe. Ottenerlo non è stato facile: l'abito nel 1999 era stato battuto all'asta da Christie's per oltre un milione di dollari e nel 2016 è stato assegnato (per 4,8 milioni di dollari) al museo. 

Il vestito a sirena di Marilyn Monroe, passato alla storia per quell'esibizione che tanto fece parlare di una sua ipotetica relazione con il presidente, era basato su uno dello stilista Bob Mackie per Jean-Louis, il costumista di Hollywood. All'epoca il pubblico ebbe un brivido quando l'attrice del momento si tolse la pelliccia rivelando l'abito quasi nude: «È stato il primo, ecco perché era così scioccante», ha commentato Kim. 

 

L'idea e la realizzazione

Kim, che quest'anno voleva riproporre l'icona più a stelle e strisce di tutte (e che è appassionata di memorabilia di JFK, leggi: unire l'utile al dilettevole), è entrata in contatto con il museo e si è fatta prima inviare una copia del vestito. Quando, emozionata l'ha provato, era tutto a posto: le calzava a pennello. Qualche tempo dopo le è stato inviato l'originale (che, ha raccontato a Vogue, ha dovuto maneggiare con i guanti), insieme all'amara sorpresa: la misura non era quella giusta. «Pensavo di essere più magra di lei in alcuni punti, invece non era così».

«Ma per me era quel vestito o niente», ha ribadito. Così, dopo 14 ore passate a tingersi i capelli per farli diventare biondo platino proprio come quelli della diva Marilyn, si è rimboccata le maniche e messa a dieta. Il risultato è sotto gli occhi (e su tutti i social) questa mattina. «Sono così onorata di indossare l'iconico abito di Marilyn - ha scritto su Instagram - è un abito a sirena mozzafiato con più di seimila cristalli cuciti a mano dal costumista Jean Louis». Scommessa vinta. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 5 Maggio, 18:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA