Encanto: bambina diventa virale grazie alla sua somiglianza con la protagonista

Giovedì 20 Gennaio 2022
Encanto: bambina diventa virale grazie alla sua somiglianza con la protagonista

Vincitore del Golden Globe come miglior film d'animazione,  la nuova pellicola Disney Encanto, in brevissimo tempo è diventata un vero e proprio fenomeno social. Oltre ad essere il primo film della casa di Topolino ad essere ambientato in Colombia, è il primo ad avere come protagonista una ragazzina con gli occhiali e che non rappresenta al 100% i canoni della principessa Disney. Mirabel con cui è molto più facile identificarsi grazie alla sua natura di combina guai.

È proprio questo che è successo a Manu Araújo Marques, 2 anni, che è riuscita a riconoscersi totalmente nei personaggio di Mirabel. Riccioli scuri, occhiali e sorriso contagioso, la bambina sembra la riproduzione nel mondo reale del personaggio. Di recente è diventata virale grazie ad un video pubblicato dalla madre sul suo profilo Instagram mentre Manu guarda per la prima volta Encanto. Il «sono io mamma!» della bambina ha intenerito e sconvolto il web, anche grazie alla eccezionale somiglianza con il personaggio. Il video è stato ripubblicato da @imaginago su Twitter e ha ottenuto quasi 20.000 Mi piace, attirando l'attenzione di Stephanie Beatriz, doppiatrice originale di Mirabel.

La madre della bambina, Hannary Araújo, ha raccontato la gioia di vedere sua figlia così felice «Non c'è niente di meglio che vedere la gioia di tuo figlio, specialmente essere rappresentato in un film Disney!».Ha inoltre affermato quanto sia importante la rappresentazione della diversità per i più giovani «Se potessi creare bambole personalizzate per ogni bambino, aprirei subito una fabbrica. Non conosci l'importanza che ha nella vita di un bambino!» Secondo lei, l'importanza del film non passerà inosservata. Uno degli elementi fondamentali che Encanto vuole trasmettere è la bellezza della diversità, non solo dal punto di vista etnico ma anche individuale. Mirabel è una giovane totalmente diversa dalla sua famiglia. La sua unicità che lei all' inizio percepisce come una debolezza, diventa un vero e proprio punto di forza. Una lezione che dovrebbe essere passata non solo ai più giovani, ma anche agli adulti. 

Ultimo aggiornamento: 11:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA