Francesco Totti e Ilary Blasi, Selvaggia Lucarelli: «Rottura vintage, non ci mancheranno»

Francesco Totti e Ilary Blasi, il commento di Selvaggia Lucarelli: « Rottura vintage e ricca di cliché, non ci mancheranno»
Francesco Totti e Ilary Blasi, il commento di Selvaggia Lucarelli: «​Rottura vintage e ricca di cliché, non ci mancheranno»
Venerdì 29 Luglio 2022, 16:42
4 Minuti di Lettura

La separazione tra Francesco Totti e Ilary Blasi continua a far discuretere. Ogni giorno il mondo del gossip arricchisce di nuovi dettagli la fine della love story tra i due e il commento di Selvaggia Lucarelli non poteva mancare. La nota penna pungente e perspicace parla dell’ormai ex coppia «dal sapore vintage», ripercorrendo non senza tocchi di sarcasmo le indiscrezioni, confermate e non, sulla fine del loro matrimonio.

L'editoriale di Selvaggia Lucarelli

Sono settimane ormai che i media non parlano d'altro, aggiungendo retroscena, dettagli, rumors che si susseguono con ritmo incalzante. La separazione tra Francesco Totti e Ilary Blasi, adesso ha portato anche Selvaggia Lucarelli a parlarne. Quello fornito dalla nota giornalista è un punto di vista di una semplice persona che commenta, come la maggior parte di noi, senza avere notizie fondate ma condividendo il punto di vista in base alle tante indiscrezioni giunte prima, durante e dopo la separazione.

La giurata di Ballando con Le Stelle, su editorialedomani.it, commenta ripercorrendo le tappe della separazione della coppia più amata della capitale, una coppia «dal sapore vintage e autentico, per fortuna diversa dagli amori di oggi».

Totti-Ilary Blasi: finisce un'era di cliché

«Dopo vent’anni di certezze, ci ritroviamo orfani dell’ultimo cliché sentimentale dei primi anni 2000, anni rozzi e spudorati in cui i calciatori sfogliavano gli album delle veline e le veline sfogliavano l’album dei calciatori», scrive la Lucarelli. «Perfino l’epilogo ha il sapore vintage della notizia data dai giornali di gossip», sottolinea la giornalista, aggiungendo: «Verrebbe da dire che è vintage perfino la faccenda dell’investigatore privato pagato da Ilary per avere le prove del tradimento, ma quello non è un fatto vintage, è un fatto elitario». Ma non solo. «Perfino Totti, quello che ha giurato amore eterno a una sola squadra, ha rinunciato a Ilary per un altro club. Se fosse vero quello che si legge, si entra nel regno dei cliché: lui, inedito paladino dell’amor cortese, si sarebbe invaghito al punto da andare a cena con la moglie in un ristorante e chiedere alla nuova fiamma di sedersi a un tavolo più in là, così da poterla sedurre attraverso un languido gioco di sguardi. Nulla, insomma, che altri mille mariti rincogl***iti dalla passione improvvisa in un matrimonio pigro non abbiano già fatto».

Totti e Noemi Bocchi

 

E nel suo editoriale che ispeziona la vicenda nel profondo, non poteva mancare un riferimento anche a Noemi Bocchi, di cui la giornalista dice: «Chiusa in un silenzio che sa di prudenza, già additata come spietata seduttrice, già bollata dall’ex marito come ‘disinvolta’». C’è però un aspetto che, per la Lucarelli, è stato un punto vincente nel matrimonio della conduttrice e del calciatore: «In fondo, in vent’anni d’amore esposto e vivisezionato, i due hanno coltivato con intelligenza le loro individualità».

Totti e Ilary «Non ci mancheranno»

«Per cui no, non ci mancheranno come elemento fuso, perché distinguiamo bene i contorni di entrambi. Ci mancherà quel sapore vintage delle vecchie copertine di gossip, quando accanto ai nomi di Francesco e Ilary c’erano ancora l’altezza e il segno zodiacale, anziché #adv in una storia su Instagram», conclude la Lucarelli. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA