Europei, in finale a tavola vince lo street food: in pausa dieta e salutismo

Lunedì 12 Luglio 2021
Europei, con Italia in finale a tavola vince lo street food: in pausa dieta e salutismo

È stato lo street food il vero protagonista della tavola durante la finale di Euro 2020. In pausa l'attenzione per diete e salutismo degli italiani: boom di junk food e bibite gassate. A rilevarlo è un' indagine fatta da Italiani.coop in collaborazione con Nomisma su un campione rappresentativo della popolazione (1000 persone 18-65 anni). Dall'analisi sul comportamento alimentare dei tifosi azzurri emerge che pizza e patatine o pop corn sono la scelta di oltre metà dei circa 30 milioni di italiani intenzionati a seguire le partite (66% la prima e 48% i secondi). A seguire il gelato (47%), panini o hamburger (34%) e in alternativa gli stuzzichini, come per esempio i pistacchi, noccioline e salatini (34%), il tutto accompagnato da birra (67%) o bevande gassate (54%).

Obeso super operato in Spagna per perdere 200 chili (su 308)

Nelle scelte alimentari è registrata una differenza per fasce di età: i più giovani (young Millennials e gen X) preferiscono in tavola piatti esotici come kebab (28%) sushi (23%) e poké (20%) o per esempio si affidano a uno spritz (per young millennials e gen X al 37%). Il 90% di coloro che dichiarano di avere intenzione di vedere le partite afferma che lo ha fatto rimanendo in casa, un 45% ha seguito invece il match in solitaria e come un rito laico anche in rigoroso silenzio. Un altro 45% lo ha fatto in casa con amici e parenti.

Ultimo aggiornamento: 13 Luglio, 10:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche