​Napoli a passeggio tra colori, profumi e storia

A CURA DI PIEMME S.p.a - INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
Lunedì 4 Novembre 2019
Colori, profumi e storia. E ancora paesaggi, cultura e monumenti. La passeggiata è forse il modo migliore per conoscere Napoli: solo così si possono scoprire i luoghi più belli; solo così si può avvertire il calore della gente. A piedi, tra sampietrini e basoli vulcanici, si può accarezzare la vera essenza di Parthenope.
La passeggiata sul Lungomare è sicuramente una tappa obbligatoria. Circa 3 chilometri - tra Mergellina, via Caracciolo e la movimentata via Partenope – lungo i quali poter vedere uno dei più spettacolari panorami al mondo: il mare del Golfo che ‘sostiene’ il Vesuvio.
Per chi ama la passeggiata autentica non può che scegliere il centro storico con i suoi vicoli angusti e le tantissime chiese. Si parte da piazza del Gesù, si prosegue per via Benedetto Croce e poi si sbuca ai Decumani. Qui, nel ventre molle di Napoli, c’è di tutto: l’artigianato legato all’arte presepiale di San Gregorio Armeno, la spettacolare Napoli Sotterranea e poi il duomo il Museo del Tesoro di San Gennaro, il Museo Filangieri, il Complesso dei Girolamini, il Museo Diocesano ed il Museo Madre e tanto altro ancora.
Per i più mondani, invece, è imperdibile la passeggiata nella Napoli ‘bene’: via dei Mille, via Filangieri e via Chiaia. In queste eleganti strade, di giorno è possibile fare shopping nei negozi di alta moda; di sera, invece, ci si può perdere tra le centinaia di locali in cui bere un drink, mangiare una pizza o ascoltare musica dal vivo sino all’alba.
Ultimo aggiornamento: 22 Novembre, 17:34