Oscar 2020, in Parasite un po' di Italia: vince anche Gianni Morandi

Lunedì 10 Febbraio 2020 di Silvia Natella
Oscar 2020, in Parasite un po' di Italia: vince anche Gianni Morandi
In Parasite c'è anche un po' di Italia. «Agli Oscar 2020 ha trionfato Gianni Morandi», scrivono i fan sui social con soddisfazione. Il cantante, orgoglio nazionale, è in qualche modo presente nella pellicola che si è portata a casa le statuette più importanti, tra cui Miglior Film, lasciando le briciole agli altri. La sua canzone In ginocchio da te fa parte della colonna sonora e fa da sottofondo a una delle scene cult del lungometraggio sudcoreano che ha fatto la storia dell'Academy.

LEGGI ANCHE Oscar, trionfa Parasite: è la prima volta di un film straniero 

È la prima volta che un film straniero e non in lingua inglese si aggiudica il premio più importante. Diretto da Bong Joon-ho, ha portato a casa - a Oriente - le statuette per miglior film, miglior film in lingua non originale, miglior regia, miglior sceneggiatura originale. E anche l'Italia si prende una piccola rivincita, come sottolineato da Gianni Morandi sui social due giorni fa.



«Nella notte tra il 9 e il 10 febbraio, saranno consegnati i premi Oscar, al Dolby Theater di Los Angeles. Nelle nomination per il miglior film c’è anche Parasite, un film coreano, che ha nella sua colonna sonora, una canzone italiana. Guardate qualche immagine e ascoltate la canzone che io conosco bene...»
, aveva scritto Morandi facendo seguire lo spezzone in questione del film. 



Purtroppo Parasite non è stato premiato per la miglior colonna sonora, riconoscimento andato a Joker, dal momento che il brano di Morandi, pubblicato nel 1964, non è stato specificamente scritto per il film sudcoreano, cosa che lo avrebbe fatto rientrare nella categoria dell'Oscar per la miglior canzone originale, premio andato a (I’m Gonna) Love Me Again per il film biografico su Elton John Rocketman. Ultimo aggiornamento: 12:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA