Bennato chiude «Come alla Corte», omaggio a Pino e alla sua Napoli

ARTICOLI CORRELATI
di Rossella Grasso

Sulle note di  «Napul'è» Eugenio Bennato ha aperto il suo concerto esclusivo all'Orto Botanico in occasione della chiusura della 15° edizione del ciclo di incontri «Come alla Corte di Federico II - ovvero parlando e riparlando di scienza». «Da che Sud è Sud» è il titolo del concerto che ha ripercorso la carriera musicale e personale di Bennato, che inizia proprio dalla Federico II, dalla Facoltà di Fisica. «È lì che è nata la mia curiosità per la cultura alternativa, altra - ha detto il cantautore - La curiosità giovanile di andare in giro a cercare le ultime scintille di una cultura popolare straordinaria».
 

Così durante il concerto Bennato ha eseguito diversi Brani, non solo dal suo repertorio, ma anche da quello della musica popolare napoletana. «Quando ero all'Università fondai la Nuova Compagnia di Canto Popolare - racconta Bennato - Cominciai a girare il mondo con la musica ma questo non mi impedì di laurearmi. La fisica mi ha insegnato ad essere essenziale». Eugenio Bennato è stato recentemente insignito del titolo di «Laureato Illustre» dall'Università partenopea in occasione dei festeggiamenti per i 794 anni dalla fondazione della Federico II. 

«Fare arte in qualsiasi campo - continua l'artista - significa inventare cose nuove. La bellezza councide esattamente con il nuovo. Una bella melodia oggi è una melodia che non è mai stata ascoltata». Bennato ha ricevuto scrosci di applausi da parte degli studenti della Federico II che sono accorsi all'evento numerosi. La serata è stata introdotta dalla la conferenza di Pasquale Sabbatino,Professore di Letteratura Italiana presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II, su «Napoli teatro del mondo» e da appuntamento al prossimo ciclo di incontri.
Venerdì 22 Giugno 2018, 18:16 - Ultimo aggiornamento: 22-06-2018 18:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP