Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Primo ciak per “La sposa”, la nuova serie di Rai1 con Serena Rossi e Giorgio Marchesi: la storia di un amore tormentato

Martedì 6 Luglio 2021
Primo ciak per “La sposa”, la nuova serie di Rai1 con Serena Rossi e Giorgio Marchesi: la storia di un amore tormentato

Sono iniziate a Roma, per proseguire in Puglia e Piemonte, le riprese de “La Sposa”, la nuova serie di Rai 1 in tre serate coprodotta da Rai Fiction e Endemol Shine Italy, con protagonisti Serena Rossi e Giorgio Marchesi per la regia di Giacomo Campiotti. Il soggetto di serie è di Valia Santella, che firma anche le sceneggiature insieme a Eleonora Cimpanelli e Antonio Manca. La Sposa è una struggente storia d’amore, un toccante racconto di riscatto femminile e familiare ambientato alla fine degli anni Sessanta e ispirato al fenomeno dei “matrimoni per procura” - all’epoca ancora diffusi in alcune zone del nostro Paese - in cui giovani donne del Sud venivano date in sposa a possidenti del Nord Italia, per lo più agricoltori. 

Video

Maria (Serena Rossi) è una giovane calabrese che, per salvare la famiglia dall’indigenza, decide di accettare il matrimonio per procura organizzato dal rude agricoltore vicentino Vittorio Bassi (Maurizio Donadoni) per il nipote Italo (Giorgio Marchesi) al solo scopo di garantire la continuità della dinastia Bassi. Lasciate famiglia e terra d’origine, Maria si trasferisce al Nord, dove deve fare da subito i conti con il duro lavoro in campagna e con una realtà totalmente ostile, dovuta al suo essere meridionale e donna ma soprattutto al rifiuto del marito, Italo, che non vuole saperne di lei, poiché ancora sconvolto dalla scomparsa nel nulla della prima moglie Giorgia. Unico raggio di luce il rapporto con un bambino, Paolino (Antonio Nicolai), figlio di Italo e Giorgia, traumatizzato dalla misteriosa scomparsa della madre. In questo contesto, la determinazione, l’intelligenza e il grande cuore di Maria riusciranno - pur tra mille difficoltà - a portare un cambiamento nelle vite di chi la circonda, rendendola artefice di una profonda trasformazione familiare e di un vero e proprio riscatto sociale. A turbare ulteriormente la già complessa situazione di Maria, arriverà il suo ex fidanzato Antonio (Mario Sgueglia), tornato in Italia dal Belgio e diventato nel frattempo un rampante imprenditore edile. Sullo sfondo, le infiammate lotte sociali di fine anni Sessanta: da un lato, gli scioperi di braccianti e operai e le rivendicazioni sindacali per condizioni di lavoro più eque; dall’altro, lo stridente contrasto tra le dinamiche anacronistiche del mondo contadino e quelle, controverse, dell’Italia più industrializzata. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA