Coppa Italia alla Scandone, si parte
con Rari Nantes Salerno-Brescia

Rari Nantes Salerno
Rari Nantes Salerno
di Diego Scarpitti
Venerdì 7 Ottobre 2022, 20:13 - Ultimo agg. 21:11
2 Minuti di Lettura

Si alza il sipario alla Scandone. Fine settimana clorato nel tempio di Fuorigrotta, dove scatta il primo turno di Coppa Italia. Nel girone A sono state inserite Rari Nantes Salerno, Brescia e Posillipo. Passano soltanto le prime due classificate del raggruppamento e accedono alla Final Eight, in calendario dal 10 al 12 marzo 2023.

Riparte la stagione agonistica. Ed è subito big match tra i giallorossi di capitan Michele Luongo e i biancazzurri allenati da Sandro Bovo. Fischio d’inizio domani alle ore 19. «Puntiamo al passaggio del turno, consapevoli che il Posillipo nell'ultima fase di mercato si è molto rinforzato», spiega alla vigilia il tecnico Matteo Citro. Nessun problema di formazione. «Saremo al completo», annuncia il coach classe 1981. «Siamo una squadra rinnovata per metà. Questi test ci serviranno anche per capire a che punto siamo nel nostro percorso di crescita», osserva la guida tecnica della Rari Nantes, che si è particolarmente distinta in serie A. «Veniamo da tre campionati chiusi tra il settimo e l'ottavo posto. Vogliamo provare ad infastidire le squadre che ci sono finite davanti, con la consapevolezza che, per farlo, dobbiamo alzare molto il nostro livello di gioco e proseguire il percorso di crescita individuale», argomenta Citro.

 

Mercato convincente. Sono arrivati Valentino Gallo, Zeno Bertoli e Gabriele Vassallo. Un mancino plurititolato a livello internazionale, un granitico difensore, reduce dal triplete con il Recco, un estremo difensore di qualità, che ritorna con immenso piacere nella sua città. «Dovranno aiutarci in questo percorso di crescita, portando in dote la loro esperienza, professionalità e ambizione», asserisce convinto Citro.

Domenica 9 ottobre il gran finale: lo scontro decisivo con i cugini napoletani (ore 16.30). «Al matrimonio di Donato Pica andremo subito dopo», conclude Citro (nelle foto di Gianluca Madonna). Auguri e buona pallanuoto (ritrovata) a tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA