Rari Nantes Salerno-Brescia 6-14
ma è festa per il grande ex Dolce

Sabato 27 Novembre 2021 di Diego Scarpitti
Enrico Gallozzi e Vincenzo Dolce

«La Rari Nantes Nuoto Salerno premia il campione del mondo Vincenzo Dolce, salernitano dal cuore giallorosso, per il suo contributo al nostro sport. Grazie per portare la pallanuoto salernitana sempre più in alto». E’ quanto si legge dalla targa consegnata dal presidente Enrico Gallozzi al plurititolato difensore classe 1995. Manca soltanto l’abbraccio della Simone Vitale, a causa di un’ordinanza comunale, che, a poche ore dal match con il Brescia campione d’Italia, ha disposto la chiusura della Simone Vitale per allerta meteo.

La nona giornata di campionato ha subìto variazioni sia di luogo che di orario. La sfida si è disputata infatti a Santa Maria Capua Vetere (alle ore 16 invece che alle 14:30 come da programma), obbligando il Posillipo ad anticipare di mezz’ora con la Pallanuoto Trieste e costringendo la Canottieri Napoli a posticipare di tre quarti d’ora la gara con l’Olympic Roma (fissata per le 17).

Nonostante i disagi e gli imprevisti sopraggiunti i leoni di Sandro Bovo vincono 6-14 (parziali di 1-4, 2-2, 2-3, 1-5), spingendo il piede sull’acceleratore nel primo e nel quarto periodo. Interessante il duello in vasca tra i fratelli Michele e Stefano Luongo, quest’ultimo il più piccolo dei due e altro campione del mondo, a segno nella prima frazione in superiorità numerica.

I lombardi hanno fretta di chiudere la pratica, per poi dedicarsi all’immediato impegno di Champions League. Da segnalare la tripletta di Christian Presciutti e la doppietta del napoletano Vincenzo Renzuto Iodice, medaglia d’oro a Gwangju nel 2019 insieme a Edoardo Di Somma, Luongo junior e Dolce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA