Sirene di Ulisse 2020: al Circolo Savoia
il Trofeo Terzo Pilastro Internazionale

Martedì 22 Settembre 2020
Circolo Savoia
Successo di emozioni, tripudio sportivo. E’ il Circolo Savoia a vincere il trofeo di canottaggio Terzo Pilastro Internazionale, messo in palio per la seconda edizione delle Sirene di Ulisse 2020. Su 17 gare il club biancoblu del presidente Fabrizio Cattaneo della Volta si è imposto con 13 punti. Al secondo posto si è classificata la Pro Monopoli (11), sul terzo gradino del podio la Partenio (9). Coppa Admiral, nel doppio coastal rowing, sempre al Rycc Savoia (42”16), che ha preceduto la Pro Monopoli (44”). Presenti i soci Carlo Molino, Mariano Barbi e l’allenatore Flaviano Ciriello, coadiuvato da Damiano Sibillo.
 
 

Nutrita la partecipazione alla manifestazione, nonostante il periodo pandemico con i protocolli sanitari da rispettare: 200 gli iscritti, 150 donne e 50 atleti provenienti da diverse regioni d’Italia. Si remava contro il tumore al seno, una lotta condotta dalle «Donne in rosa» che hanno saputo, con coraggio e determinazione, trasformare la loro malattia in elemento di crescita personale e collettiva, con l’obiettivo di rompere l’isolamento e guardare con ottimismo al futuro.

Sono intervenuti monsignor Luigi Vari, vescovo di Gaeta e presidente della commissione regionale per la cultura, comunicazioni sociali, turismo, sport e tempo libero della Conferenza Episcopale del Lazio, e don Fabio Gallozzi, vicedirettore dell’ufficio per il turismo, sport e tempo libero, responsabile della commissione sport e oratori, insegnante di religione presso il liceo scientifico di Minturno.
 
«Che meraviglia». In visita al Centro di Preparazione Olimpica «Bruno Zauli» di Formia, il professore avvocato Emmanuele Francesco Maria Emanuele ha riscontrato di persona l'«isola felice» della struttura multidisciplinare di assoluta eccellenza diretta da Davide Tizzano. Una mattinata all'insegna dello «sport che rigenera e che impatta in maniera benefica e vitale sulla salute della collettività», ha dichiarato il presidente della Fondazione Terzo Pilastro Internazionale, che ha sostenuto con forza la seconda edizione delle Sirene di Ulisse. Poi la premiazione al Lido i Delfini di Scauri, nelle cui acque si è svolta la kermesse remiera.
 
Canottaggio per ripartire con le Donne in rosa, evento dall'impronta marcatamente sociale, per consentire a quante operate di tumore al seno di ritornare a sorridere, aumentando l'aspettativa di vita. «Aiutateci ad aiutare», prosegue il professore Emanuele, solerte nel contribuire all'iniziativa meritoria, messa in campo dal bicampione olimpico Tizzano. «La Fondazione Terzo Pilastro Internazionale continuerà nel corso degli anni ad affiancare la manifestazione, per tutelare la salute di chi e' in difficoltà», assicura Emanuele. All'illustre ospite e' stata consegnata una targa riconoscimento. «Al prof. Emmanuele Emanuele, pietra angolare della scherma italiana», l'affettuoso tributo da parte degli schermidori. Omaggio dei canottieri, invece, un remo di mogano e frassino.
 
Riscontro decisamente positivo per la Susan Komen Italia, organizzazione in prima linea nella lotta ai tumori del seno, basata sul volontariato e attiva su tutto il territorio nazionale. «Amicizia, inclusione, voglia di stare insieme i valori racchiusi nella manifestazione voluta dalla Fondazione Terzo Pilastro Internazionale, vista con favore dalla Susan Komen Italia. Grazie all’amministrazione comunale di Minturno, guidata dal sindaco Gerardo Stefanelli, che ha contribuito in maniera fattiva all’evento», le considerazioni di Tizzano.

Canottaggio e salute il messaggio lanciato dai Reali Canottieri Reggia di Caserta, associazione presieduta da Roberta Reisino, ideatrice della storica sfida tra gli equipaggi di Oxford e Cambridge nella Fontana dei Delfini per ben quattro edizioni, in sinergia con Nautilus Scuola di mare.
 
  Ultimo aggiornamento: 23:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA