Trieste-Posillipo per riaprire
il discorso qualificazione

Venerdì 30 Aprile 2021 di Diego Scarpitti
Zeno Bertoli

Calendario alla mano, Posillipo artefice del proprio destino. Il pareggio tra Trieste e Telimar Palermo (10-10) ha riaperto il discorso qualificazione. Capitan Paride Saccoia e compagni devono, però, vincere il lunch match di domani alla piscina Bruno Bianchi con gli alabardati (ore 13.30) e poi prendersi la rivincita con i siciliani alla Scandone (sabato 8 maggio), per superare il preliminary round scudetto e accedere alla fase successiva.

«Siamo al completo. Pallanuoto Trieste-Posillipo gara significativa ma devono arrivare due risultati positivi: la vittoria in Friuli Venezia Giulia e il successo a Fuorigrotta con più di due gol di scarto nei confronti degli isolani per passare il turno», spiega Zeno Bertoli.

«Di fondamentale importanza l’incontro di domani con i giuliani. All’andata abbiamo sofferto (8-8). Trieste formazione attrezzata e completa. Siamo in forma e ci giochiamo tutte le nostre possibilità», conclude fiducioso il granitico difensore napoletano. I ragazzi di Roberto Brancaccio promettono battaglia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA