Lukaku e D'Ambrosio, l'Inter
liquida il Genoa al Ferraris

Sabato 24 Ottobre 2020
Lukaku

Dopo la sconfitta nel derby e il passo falso in Champions, l’Inter riparte. In una sfida, segnata dalle tante assenze (da una parte e dall’altra) determinate dal Covid-19, Lukaku (64’) e D’Ambrosio (79’) piegano un Genoa formato testuggine, ottimo in fase di copertura ma praticamente nullo dalla metà campo in su. La squadra di Conte fatica nella prima ora di gioco a creare occasioni importanti ma poi i cambi, in particolare l’inserimento di Barella, danno i loro frutti.

Conte, rispolverato Ranocchia per il reparto arretrato, ripropone Vidal in mediana ed Eriksen sulla trequarti, Hakimi parte dalla panchina. Maran sceglie Bani per la difesa e davanti propone la coppia Pjaca-Pandev.

L’Inter cerca, da subito, di esercitare pressione nella metà campo avversario. Il gioco si sviluppa soprattutto a destra dove Darmian, più volte, raggiunge il fondo per cross di rilevante pericolosità. Bani francobolla Lukaku. La prima chance, al 14’, è sui piedi di Lautaro. Alta di poco. La squadra di Conte pianta le tende nella trequarti del Genoa ma la copertura predisposta da Maran dà i suoi frutti. Al 26’ Czyborra sbaglia i tempi dell’intervento, Vidal conclude verso Perin ma bravissimo è Bani a immolarsi e a salvare. Due minuti dopo, su cross di Perisic, il corpo a corpo tra Bani e Lukaku viene valutato regolare da Massa. Ancora Lauraro (32’), ancora deviazione in angolo. Si gioca a una porta, Pandev e compagni alzano la testa verso il finale di tempo con un paio di accelerazioni non concretizzate.

La ripresa vive di maggiori equilibri. I ritmi sono ancora più lenti, Conte cerca di vivacizzare la manovra con Barella e Hakimi al posto di Eriksen e Perisic. La scelta viene ripagata al 64’: è proprio Barella ad aprire a Lukaku la strada per l’1-0, perfetto controllo dell’attaccante belga, bravo a eludere prima Goldaniga e poi a infilare Perin di potenza. La reazione del Genoa, nonostante i cambi di Maran, non c’è. L’Inter ne approfitta e controlla la situazione nel miglior dei modi. Al 79’, su angolo di Brozovic, lo stacco di Ranocchia e il successivo inserimento di D’Ambrosio confezionano il 2-0. Poco e nulla nei restanti minuti, per l’Inter sono tre punti importanti per superare l’Atalanta e rimanere nelle zone alte della classifica.

LEGGI LA CRONACA 

 

Ultimo aggiornamento: 20:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA