Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Inter, sogno Dybala-Lautaro-Lukaku
ma prima servono due cessioni

Giovedì 16 Giugno 2022 di Salvatore Riggio
Inter, sogno tridente Dybala-Lautaro-Lukaku ma servono cessioni. A Inzaghi conviene perdere Dzeko e due tra Skriniar, Dumfries e Barella?

Lautaro Martinez-Lukaku-Dybala. Il tridente dei sogni è servito. L’Inter sta facendo di tutto per regalare un attacco devastante a Simone Inzaghi per inseguire il 20° scudetto, la seconda stella, e far abdicare il Milan da un trono conquistato il 22 maggio.

Come realizzare il sogno interista

Delle trattative si è già detto di tutto, ma cosa dovrà fare l’Inter per far quadrare i conti e il bilancio? Servirà la cessione di due big. E al momento sulla strada dell’addio c’è Skriniar, che sarebbe sostituito da Milenkovic (15 milioni di euro alla Fiorentina). Se non arriveranno offerte irrinunciabili per Lautaro Martinez (e in questo caso, ovviamente, niente tridente dei sogni), uno tra Dumfries, de Vrij e Barella dovranno essere ceduti, con Dzeko o Correa sicuri partenti per non intasare il reparto offensivo. Primo caso, la partenza dell’esterno olandese: i nerazzurri hanno in mano Bellanova del Cagliari. Secondo caso, addio del difensore centrale: in quel caso l’Inter dovrebbe bussare alla porta del Torino per Bremer e trattare. Si parte da 50 milioni di euro, ma con qualche contropartita (vedi Gagliardini o Sensi) si può abbassare la cifra.

I ritocchi

Terzo caso, la cessione del centrocampista: il club di viale Liberazione ha già preso Mkhitaryan a zero dalla Roma e chiuso per Asllani con l’Empoli per 14 milioni di euro. Detto questo, è facile capire che ci sarà sì una rivoluzione incredibile in attacco, ma con molti ritocchi negli altri ruoli. Simone Inzaghi gioca con il 3-5-2 (e con cinque cambi, i tre davanti possono ruotare benissimo), ma sarebbe una squadra diversa rispetto all’ultima stagione. Molti tifosi dell’Inter sognano il tridente, altri sono più prudenti. Serve un cambio così improvviso alla formazione titolare per avere un solo anno (per ora, poi si vedrà) Lukaku? Nei giorni scorsi in tanti hanno protestato per la possibile cessione di Skriniar, ma per costruire una squadra da sogno, qualche sacrificio è ineluttabile.

Ultimo aggiornamento: 17 Giugno, 10:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA