Inter, Inzaghi sfida De Zerbi:
«Ma con lo Shakhtar non è decisiva»

Lunedì 27 Settembre 2021 di Salvatore Riggio
Inter, Inzaghi sfida De Zerbi: «Contro lo Shakhtar non è decisiva, ma è importante»

Alla ricerca della prima vittoria in Champions. È la missione dell’Inter in Ucraina contro lo Shakhtar. «Non è una partita decisiva, ma è importante», ha detto Simone Inzaghi.

 

 

Inzaghi: «Contro lo Shakhtar non è decisiva, ma è importante»

Partita. «Se sarà decisiva? Non lo è ancora ma è molto importante, penso che lo Shakhtar sia un’ottima squadra. Molto ben allenata e che gioca bene a calcio, con individualità importanti. Dovremo fare un’ottima partita sapendo che veniamo da una gara fatta molto bene contro l’Atalanta. La reazione della squadra mi è piaciuta molto contro un avversario di assoluto valore».

Roberto De Zerbi. «Dopo aver visto lo Shakhtar nelle ultime partite, nei preliminari di Champions e in Supercoppa, penso che De Zerbi stia provando a portare le sue idee. In due mesi e mezzo è stato molto bravo».

Atteggiamento. «Avevo chiesto una squadra che reagisse e che giocasse bene a calcio. Credo si siano viste queste due cose nelle prime sei partite. In più bisognerà trovare equilibrio, attacchiamo con tanti uomini, sviluppiamo tantissimo calcio ma a volte dobbiamo cercare strade meno difficili perché sbagliando qualcosa tecnicamente si prendono contropiede molto pericolosi».

Turnover. «Qualche cambiamento nella formazione? Credo abbiate capito che siamo una squadra offensiva a cui piace sviluppare in ampiezza. Dobbiamo cercare di avere più equilibrio non snaturandoci e creando occasioni come stiamo facendo».

 

 

Ultimo aggiornamento: 19:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA