Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Un secolo d'Azzurro:
ad Agropoli l'omaggio alla Nazionale

Venerdì 24 Giugno 2022
Un secolo d'Azzurro: ad Agropoli l'omaggio alla Nazionale

Ci si avvicina all’11 luglio e cresce il ricordo per l’eroica impresa del Mondiale vinto in Spagna da Bearzot e i suoi moschettieri. La mostra itinerante “Un secolo di azzurro” fa tappa ad Agropoli. Per una settimana, dal 30 giugno al 7 luglio 2022, oltre 300 cimeli, testimoni delle imprese della nostra nazionale di calcio, saranno esposti nel castello Angioino Aragonese del Comune cilentano: dal pallone della finale mondiale del 1934 alle maglie che hanno vinto l’Europeo lo scorso anno, passando per i pantaloncini di Totò Schillaci, eroe delle notti magiche di Italia 90 e per le divise di Totti, Del Piero e Cannavaro, campioni a Berlino nel 2006, 100 anni di storia azzurra in cui l’Italia ha conquistato 4 titoli mondiali e 2 europei.

L’evento, promosso dall’associazione Sant’Anna di Aldo Rossi Merighi e Sabrina Trombetti con la Virtus Agropoli Academy di Antonio Ruggiero, ha il patrocinio dell’Ussi (Unione Stampa Sportiva Italiana) e il sostegno dell’amministrazione comunale col neo sindaco Roberto Antonio Mutalipassi e l’assessore al turismo Roberto Apicella e porterà in città numerosi protagonisti di tutte le epoche, da Picchio De Sisti a Totò Schillaci a Nanu Galderisi, poi Salvatore Carmando, Ottavio Bianchi, Cristian Manfredini e ancora Gianni Sasso attaccante Nazionale Paralimpica, Francesco Cacciapuoti responsabile Settore giovanile Figc Campania, Carmine Mellone presidente CIP Campania, l’ex arbitro internazionale Pietro D Elia, Enzo Leccese, agropolese doc, e Gigetto Serrapede nazionale beach soccer. 

Momento che si annuncia toccante è in scaletta venerdì 1 con l’assegnazione del premio Vincenzo Margiotta, agropolese, attaccante della Salernitana che ha scritto la storia nel dopoguerra che l’Ussi ha istituito e il presidente nazionale Gianfranco Coppola lo consegnerà a Totò’ Schillaci, gol e passione. 

La conferenza stampa di presentazione è in programma sabato 25 giugno ore 19 e sarà moderata da Simona Rolandi, giornalista Rai. Interverranno, tra gli altri, il sindaco Roberto Mutalipassi, Francesco De Luca, responsabile redazione sport de Il Mattino, e l’ex calciatore Guglielmo Stendardo. 

Video

Durante la settimana sono previsti incontri con giornalisti, dirigenti federali ed ex azzurri, tra cui Marco Civoli, telecronista Rai della finale mondiale del 2006; Mario Zaccaria, presidente Ussi Campania, poi Pierpaolo Petino, il presidente Figc Campania Carmine Zigarelli con il vicario Giuliana Tambaro, il presidente del Coni regionale Sergio Roncelli, la cilentana Maria Marotta primo arbitro donna a dirigere un match professionistico. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA