Dzeko all'Inter, Sanchez alla Roma:
​via alla clamorosa trattativa

Giovedì 28 Gennaio 2021 di Gianluca Lengua
Roma, Fonseca non fa allenare Dzeko con la squadra. Sarà escluso dai convocati per il Verona

Edin Dzeko continua ad allenarsi da solo. Paulo Fonseca ormai lo ha messo ai margini della rosa dopo la forte lite avvenuta nel post partita Roma-Spezia di Coppa Italia. Il bosniaco già ieri aveva chiesto al tecnico di tornare ad allenarsi in gruppo dopo aver smaltito l’infortunio muscolare, ma la risposta del tecnico è stata un secco “no”.

Anche oggi, assieme a un preparatore, ha svolto la seduta lontano dalla squadra e in occasione del match contro il Verona (domenica, ore 20.45) non sarà convocato. In queste ora Tiago Pinto sta cercando una squadra a cui cederlo (Inter in pole), anche in prestito, ma i tempi stretti stanno complicando l’affare (il mercato chiuderà il 1° febbraio).

Al momento la società non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali al riguardo, ma da Trigoria trapela che l'attaccante non si sta allenando con il gruppo per infortunio. Buone notizie, invece, per Mkhitaryan che ha svolto parte dell’allenamento in gruppo: l’armeno è stato escluso dalla precedente partita di campionato con lo Spezia per un problema muscolare che sembra essersi messo alle spalle. Resta in infermeria Pedro, difficile che possa far parte del match contro i veneti.

Dzeko-Inter, ipotesi scambio con Sanchez

L’Inter non molla Edin Dzeko: dopo l’assalto nell’estate 2019, i nerazzurri ci stanno provando anche in questa sessione di mercato. Marotta avrebbe proposto alla Roma lo scambio con Alexis Sanchez, un’ipotesi al vaglio di Tiago Pinto che in queste ore si trova a Milano. I nerazzurri, però, dovranno valutare anche lo stipendio del bosniaco di 7,5 milioni a stagione e che non usufruisce del “Decreto Crescita” come quello di Sanchez. Se da una parte i due salari sono uguali, dall’altra bisogna considerare che i nerazzurri spendono il 50% in meno grazie alla detrazione sulle imposte. Se i due club troveranno una soluzione per non spendere più di quanto dovuto fino a giugno, allora l'affare potrebbe concretizzarsi.

Ultimo aggiornamento: 20:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA