Sextape, Benzema si dichiara "coinvolto":
ora è indagato e sotto controllo giudiziario

Sabato 21 Novembre 2015 di Redazione Sport
Sextape, Benzema si dichiara "coinvolto": ora è indagato e sotto controllo giudiziario

L'attaccante del Real Madrid Karim Benzema, in custodia da mercoledì mattina negli uffici della polizia di Versailles per il caso Valbuena, è stato trasferito davanti al pool di giudici di Parigi che indagano su un suo presunto coinvolgimento nella vicenda del ricatto sui video a luci rosse ai danni del centrocampista del Lione e suo compagno in nazionale Mathieu Valbuena. Fonti vicine agli investigatori riferiscono che il giocatore, durante il fermo, ha riconosciuto di essere intervenuto nella vicenda del ricatto. Secondo Le Parisien l'attaccante è stato iscritto nel registro degli indagati e posto sotto controllo giudiziario: «Karim Benzema ha ammesso di essere intervenuto con Valbuena su richiesta di un amico d'infanzia avvicinato da tre truffatori che erano in possesso del sextape»

L'attaccante del Real Madrid ha lasciato la questura poco prima delle nove a bordo di una berlina grigia con i vetri scuri ed è stato subito portato dai giudici. L'attaccante del Real Madrid rischierebbe sino a cinque anni di reclusione per aver spinto Valbuena a pagare i «ricattatori» in quanto parte in causa della vicenda. I tre presunti ricattori di Valbuena, già in carcere, secondo le ricostruzioni avrebbero avvicinato un amico del fratello di Benzema per arrivare all'attaccante del Real Madrid e utilizzarlo nella loro attività di estorsione.

Sanzione Nazionale

I due protagonisti della vicenda giudiziaria che scuote il calcio francese, il ricattato Mathieu Valbuena e il presunto complice dei ricattatori Karim Benzema, intanto non farenno parte della rosa dei convocati dal ct dei Bleus Didier Deschamps per le amichevoli con Inghilterra e Germania.

Ultimo aggiornamento: 6 Novembre, 20:35