Casertana, il futuro è femmina
ed è green

Giovedì 26 Marzo 2020 di Domenico Marotta
Fiori sul sintetico. Sono i ragazzi del settore giovanile il cuore pulsante del progetto D'Agostino, oggi velato da nuvole di preoccupazione sul futuro, dopo il mancato pagamento degli stipendi di gennaio e febbraio. Fiori sul sintetico appunto, perché i giovani talenti rossoblù cercano di sbocciare calcisticamente sui campi in erba artificiale del centro Open di viale Carlo III e di Caiazzo. E sono oltre 200, divisi in una decina di squadre. Presto per vedere i frutti del nuovo corso avviato quest'estate da Salvatore Violante. Ma il vento di rinnovamento sta dando frutti tangibili in termini di partecipazione. Da quest'anno, per la prima volta nella sua storia, la Casertana ha anche una giovane squadra di calcio femminile. In ottemperanza agli obblighi di Lega, infatti, il club ha costituito una formazione under 15 che partecipa al gruppo tre del campionato di categoria. Le ragazze del tecnico Amoroso hanno avuto un avvio difficile, subìto una goleada al debutto nel derby contro le pari età della Salernitana, ma pian pianino hanno cominciato a crescere come squadra e a dicembre hanno anche raccolto il primo storico punto in campionato contro il Potenza, grazie a una tripletta della giovane attaccante Giaquinto.
LA BERRETTI DI PEZZELLA
Al vertice dell'organizzazione, per ovvie ragioni d'età, la Berretti. Da quest'anno la più importante delle formazioni del settore giovanile, è allenata da Gigi Pezzella. L'indimenticato ex terzino sinistro rossoblù, per tre stagioni alla Casertana, ha sposato il nuovo progetto tecnico. E, per volere del dirigente Violante, allena i suoi talenti con gli stessi sistemi tattici del tecnico della prima squadra Ginestra. Pezzella ha partecipato al ritiro estivo con la Casertana e seguito con attenzione gli allenamenti per insegnare ai suoi ragazzi la stessa idea di calcio. E i primi frutti sono arrivati subito, con gli esordi di Allegretta in Coppa Italia e Ciardulli in campionato contro la Cavese. Primi passi di una strada lunga ancora lunga da percorrere visto che la Berretti è penultima in classifica dopo 17 giornate nel girone F del campionato nazionale. Però, con la pazienza arriveranno i risultati come già successo in passato visto che oggi la prima squadra può contare su Santoro e Ciriello che sono prodotti del settore giovanile. E poi, i giovani talenti crescono anche alla confortante ombra dei più esperti compagni della prima squadra. Soprattutto da poco prima della pausa imposta dall'emergenza sanitaria, quando allo staff si è aggiunto l'ex calciatore Floro Flores che, chiusa la carriera in rossoblù, ha deciso di insegnare il calcio a Caserta.
L'ALTRO GIGI CASTALDO
E poi c'è anche qualcuno che sembra un predestinato. Si tratta di Gigi Castaldo, non il bomber della prima squadra, ma il centravanti della formazione under 15 che dal più esperto compagno sembra aver preso non solo nome e cognome ma anche fiuto del gol. E qualche dote tecnica di eccezione si intravede anche nel video pubblicato dal club sulle pagine social negli scorsi giorni: tanti ragazzi del settore giovanile hanno partecipato al challenge di palleggiare con la carta igienica (alle ragazze è stato lasciato il pallone). Con il video, che riprende calciatori dall'under 17 all'under 15, i ragazzi hanno ricordato a tutti di stare a casa, magari anche evitando simpatiche diatribe con le mamme: sarà certamente capitato a Gennaro De Rosa che durante il video, nel tentativo di spedire di tacco il rotolo di carta igienica in un secchio, ha colpito, facendole crollare, le tende della cucina. Piccoli incerti del mestiere, in attesa che, finalmente, si possa tornare in campo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA