Casertana: la voglia non basta
al Pinto il Bari si impone per 2-0

Domenica 22 Novembre 2020 di Domenico Marotta
Una fase di Casertana-Bari

Organizzazione e volontà non bastano alla Casertana. I falchetti si inchinano alla superiorità tecnica e fisica del Bari, favorito anche dall'espulsione di Konate apparsa eccessiva. I campani scendono in campo con il piglio giusto e pur lasciando ai più quotati avversari il possesso palla, concedono il minimo sindacale. Il dominio territoriale del Bari c'è ma è sterile ed anzi è la Casertana a sfiorare il gol per prima con Hadziosmanovic. Poi l'arbitro ammonisce due volte Konate nel giro di pochi minuti, i falchetti stentano a riorganizzarsi e perdono la bussola. I pugliesi ne approfittano con il cinismo della grande: al 39' Avella sventa il vantaggio avversario con un grande intervento poi (44') Celiento imbecca Antenucci che, solissimo in area, non sbaglia. Nella ripresa la Casertana non trova la forza per reagire, sfiora il pari con un tiro da fuori di Icardi ma è troppo poco. Il Bari gestisce il vantaggio numerico e, nel finale, trova il raddoppio grazie a Montalto. 

Ultimo aggiornamento: 17:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA