La Casertana non è più la stessa:
il Brindisi ultimo passeggia al Pinto

Domenica 5 Dicembre 2021 di Domenico Marotta
La Casertana non è più la stessa: il Brindisi ultimo passeggia al Pinto

Impalpabile e molle prim'ancora che senza idee. La Casertana crolla al Pinto sotto i colpi di un Brindisi in ripresa ma ancora ultimo in classifica. Due a zero il finale in favore dei pugliesi che nella ripresa avrebbero anche potuto dilagare. Poco o nulla fino al gol che sblocca la partita: Badjie, migliore in campo per distacco dei suoi, supera un incerto Panbianchi (che negli spogliatoi lamenterà un fallo di mano) entra da solo in area e serve Kordic che a porta vuota fa 1-0. E' il 35' e tutti attendono una reazione della Casertana che si concretizza in un colpo di testa di Liccardi neutralizzato dal 17enne portiere Cervellera ed una sfilza di calci d'angolo senza costrutto. L'avvio di ripresa dei falchetti è promettente con Felleca che spreca da buona posizione, poi Maresca, già ammonito, commette l'ingenuità di farsi espellere per proteste al 12'. Per il Brindisi è ancora più facile: Bubalo colpisce il palo (15') constringe Trapani in angolo (16') e lo trafigge al 30' dopo una corta respinta su tiro da lontano di Falivene (32'). Il 2-0 sta pure stretto ai brindisini che festeggiano sotto la loro curva. I falchetti incassano il sostegno incondizionato dei loro tifosi nel dopogara mentre in tribuna il presidente D'Agostino litiga con uno spettatore. Tensione e fiducia: la Casertana ha bisogno di tornare quella di due settimane fa immediatamente perchè mercoledì c'è il Francavilla vicecapolista.

Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre, 19:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA